Abbina porte, infissi e pavimenti: cambia look alla casa

Abbina porte finestre e pavimenti casa

Quando ristrutturi, è facile trovare tanti elementi che sarebbero perfetti per casa tua. La cosa difficile è trovare elementi che stiano bene tra loro. Abbinare porte, infissi e pavimenti è infatti un’arte ricca di insidie. Sei sicuro che quelle belle porte in legno grezzo stiano bene con il pavimento scelto? Non rischi che facciano troppo contrasto con gli infissi scorrevoli?

 

Non esiste una formula univoca, che vada bene per tutti. La “giustezza” degli abbinamenti dipende in buona parte dallo stile da te scelto, più moderno o più classico a seconda dei tuoi gusti. In questo articolo vogliamo però darti qualche suggerimento per orientarti meglio. Così, quando verrai a trovarci presso lo showroom COS.FER., avrai un’idea più chiara di quali porte e finestre scegliere.

 

 

Sommario:

 

Abbina porte, infissi e pavimenti: cambia look alla casa

 

Come abbinare porte e pavimento nel modo giusto

Come abbinare porte e parquet

Come abbinare le porte a un pavimento gres effetto legno

Pavimento grigio e porte bianche?

Porte in ciliegio: quale colore per il pavimento?

 

Come abbinare porte e infissi

Porte e infissi dello stesso colore

Porte e infissi a contrasto

Porte e infissi bianchi

Porte e finestre in PVC

 

COS.FER., porte interne e serramenti in legno alluminio a Milano

 

 

 

Come abbinare porte e pavimento nel modo giusto

 

A seconda dell’entità della ristrutturazione, i pavimenti possono essere da scegliere o già presenti. Nel primo caso, abbinare infissi, porte e pavimento è più facile e puoi prenderti molte più libertà. Nel secondo, sei costretto ad adattarti a quello che hai. In entrambe le situazioni, però, è importante che tu abbia ben chiara in mente l’impronta che vuoi dare alla casa.

Se cerchi uno stile aggressivo, potrai giocare sui contrasti e puntare su porte per interni moderne dai colori audaci. Se invece hai in mente qualcosa di più tranquillo, sceglierai porte interne classiche abbinate a pavimenti altrettanto classici. In che modo, però? Come abbinare porte e pavimento nel modo giusto?

 

Come abbinare porte e parquet

 

Abbinare porte e parquet può essere una vera e propria impresa, dato che esistono innumerevoli tipi di parquet e innumerevoli tipi di porte. Se il parquet c’è già, devi basarti su quello per decidere quali porte montare. Se invece stai rifacendo il pavimento, scegli prima il parquet e poi le porte.

 

Una regola generale su come abbinare porte e parquet è: evita i contrasti cromatici troppo forti. Il parquet è un pavimento importante: accostarlo a porte troppo diverse potrebbe rendere la stanza chiassosa. Piuttosto, gioca sulle sfumature dello stesso colore e magari su superfici in contrasto. Ad esempio, puoi abbinare un parquet lucido con porte in legno grezzo, un parquet grigio chiaro con porte grigio scuro.

 

Se ami lo stile tradizionale, la scelta più sicura sono porte interne classiche dello stesso legno e colore del parquet. Quindi avrai parquet e porte in ciliegio, parquet e porte color noce e via dicendo. Ricorda solo che le nuances scure sono eleganti, ma rendono l’ambiente più cupo. Se invece miri a uno stile contemporaneo, puoi osare un po’ di più.

Nell’abbinare porte e parquet, una scelta audace ma apprezzata sono le porte in vetro. Da una parte hai un parquet rustico, con nodi a vista e magari abbinato a pareti rivestite con lo stesso materiale. Dall’altra hai porte di vetro per interni, che sostituiscono intere pareti e che sono quasi invisibili. È importante che tu scelga porte prive di decorazioni, con un profilo che si abbini al legno del parquet.

 

 

Come abbinare le porte a un pavimento gres effetto legno

 

Una buona alternativa al parquet sono le piastrelle in gres effetto legno. Di solito sono meno costose rispetto a un buon parquet ma, soprattutto, sono meno delicate e facili da rovinare. Non soffrendo dei problemi tipici del legno, il gres effetto legno è quindi utilizzabile anche in cucina e in bagno.

Per abbinare le porte a un pavimento di questo tipo, le regole sono simili all’abbinamento con il parquet. Scegli prima il tipo di effetto legno che stai cercando per il pavimento, dopodiché passa alle porte. Cerca di tenerti sulle sfumature dello stesso colore, così da evitare contrasti troppo disarmonici.

 

Se il gres porcellanato è chiaro, tendente al grigio, puoi abbinarvi porte bianche da interno. COS.FER. ne propone di diversi tipi, tutte realizzate da Bertolotto: puoi scegliere tra classiche e moderne, semplici e decorate. Se invece le piastrelle hanno i colori tipici del legno, puoi puntare su uno stile un po’ più rustico con porte in legno grezzo.

 

Abbinare porte finestre e pavimenti casa

 

 

Pavimento grigio e porte bianche?

 

Si possono avere pavimento grigio e porte bianche? Le porte bianche da interno sono una scelta che potremmo definire sicura, specie se scegli le porte Bertolotto. Si sposano bene con tutte le sfumature di grigio e sono facili da abbinare, qualora dovessi cambiare pavimento in seguito. Inoltre, il colore è utilizzabile per stili moderni, per stili classici e anche insieme al vetro. Hai quindi un ampio ventaglio di scelte, utile soprattutto se il pavimento c’è già.

 

Parlare di pavimento grigio e porte bianche è semplicistico. Esistono innumerevoli toni di grigio e, come già detto, ci sono molti tipi di porte. Il primo fattore da considerare è quanto il grigio è scuro. In base alla risposta, le porte di colore bianco possono indirizzarti verso un design molto classico o molto moderno.

 

Su un grigio scuro, tendente al piombo, le porte bianche creano un contrasto aggressivo. L’abbinamento va bene se ami i design contemporanei e minimali, basati sull’uso di bianco e grigio scuro. Se però sei in cerca di uno stile un po’ più classico e il pavimento è scuro, le porte bianche da interno potrebbero essere problematiche.

Un pavimento è grigio chiaro si sposa alla perfezione con porte bianche moderne e classiche. Se sei in cerca di uno stile shabby chic, puoi optare per porte in legno grezzo chiaro. Il rovere ice, ad esempio, è quasi bianco e aggiunge luminosità a qualsiasi contesto.

 

 

Porte in ciliegio: quale colore per il pavimento?

 

Il ciliegio è un legno resistente, difficile da scalfire e anche bello a vedersi. Per tutti questi motivi, è uno dei più apprezzati per le porte interne classiche. Attenzione agli abbinamenti, però: il tipico colore rosso bruno si intensifica con il passare degli anni. Di conseguenza, per le porte in ciliegio scegliere il colore del pavimento può essere complicato. Devi infatti tenere conto non solo delle tonalità del legno al momento dell’acquisto, ma anche all’evoluzione negli anni successivi.

Se vuoi dare un’impronta classica allo stile di casa tua, punta su porte interne a scomparsa in ciliegio chiaro. Queste si abbinano bene con un parquet dello stesso colore e con infissi in tinta. Il risultato finale è un ambiente elegante, anche se un po’ austero. Ovviamente anche i mobili dovrebbero seguire lo stesso genere. Per smorzare un po’ l’atmosfera, per le pareti scegli colori neutri molto chiari: beige, bianco e tortora sono le soluzioni migliori.

 

Per uno stile un po’ più moderno e fresco, invece, gioca con i colori. Le porte in ciliegio massello sono piuttosto importanti, con una presenza forse un po’ ingombrante a volte. Se desideri alleggerirle e inserirle in un contesto contemporaneo, abbinale a un pavimento di colore neutro. Puoi puntare di nuovo sul parquet, preferendo toni più chiari; in alternativa, scegli piastrelle grigio perla, bianco ghiaccio o rosa cipria. Sono tutti colori che esaltano le sfumature del legno e rendono protagoniste le porte interne a scomparsa di questo tipo.

 

 

Come abbinare porte e infissi

 

Una volta capito come abbinare porte e pavimento nel modo giusto, ti restano da scegliere gli infissi. La questione va oltre la classica domanda “serramenti in PVC o alluminio”. Affidandoti a una realtà seria come COS.FER., infatti, hai a disposizione infinite rifiniture per tutti i materiali. Quali scegliere, però? Porte e infissi devono essere dello stesso colore o di colori diversi?

 

Se vivi in condominio, il lato esterno delle finestre deve essere uguale a quello degli altri appartamenti. Se vivi in una casa indipendente, si deve comunque sposare con il colore della facciata. Per quanto riguarda colori e finiture interne, devi invece ricordare che le finestre hanno un forte impatto. A meno che tu non le nasconda dietro a delle tende, l’occhio sarà sempre calamitato sugli infissi. Di conseguenza, è importante che siano in linea con porte, pavimento e arredamento.

 

 

Porte e infissi dello stesso colore

 

Scegliere porte e infissi dello stesso colore è la soluzione più semplice e classica. Ad esempio, potresti abbinare le finestre in legno alluminio City con delle porte realizzate con la stessa essenza. In questo caso, dovresti stare attento a scegliere non solo lo stesso tipo di legno, ma anche lo stesso colore. Sono infatti disponibili moltissime varianti di colore per ciascun materiale.

Porte e finestre in legno, magari abbinate con un parquet, rimandano a uno stile piuttosto classico. Ciononostante, diversi tipi di lavorazione del legno si sposano con diversi tipi di design. Se il legno è grezzo, rimanda a un design country e abbastanza rustico. Se invece è lavorato e dipinto sui toni del bianco o del grigio, puoi introdurlo all’interno di un arredamento contemporaneo. I toni vintage zucchero o vintage rovere sono quelli tipici dell’arredamento shabby chic.

 

Per quanto porte e infissi dello stesso colore siano una soluzione comoda, ti consigliamo di non esagerare. Troppa uniformità di colore rischia di diventare pesante. Cerca quindi di staccare con pavimenti di tono diverso, che però non si discostino troppo da infissi e porte. Mettiamo che tu abbia un pavimento color piombo. Potresti scegliere finestre in legno alluminio laccate grigio chiaro con porte interne a scomparsa dello stesso colore.

 

 

Porte e infissi a contrasto

 

Un’alternativa a porte e infissi dello stesso colore sono quelle a contrasto. Sono una soluzione quasi inevitabile se hai scelto porte e pavimento dello stesso colore. Anche non fosse così, ti permettono di creare movimento all’interno della stanza. Devi però prestare molta attenzione a questa scelta: il rischio di creare un ambiente disarmonico e chiassoso è sempre dietro l’angolo.

Se hai pareti scure, rischi che l’ambiente diventi soffocante. Ti servono quindi porte per interni moderne, che siano in tinta con le pareti, da abbinare a infissi scorrevoli chiari. In questo modo le finestre aggiungono luminosità alla stanza ed evitano che diventi troppo buia e chiusa. Un discorso simile vale per i pavimenti in legno dalla venatura decisa. Porte di vetro per interni, accompagnate da infissi scorrevoli con toni chiari, aiuterebbero ad armonizzare l’impatto visivo molto forte.

 

Se sei un amante dello stile nordico, devi puntare sui legni chiari. Avrai quindi un pavimento in parquet con toni neutri, da accompagnare a porte in legno grezzo chiare e finestre in legno alluminio. In questo caso c’è uniformità di materiale e di texture, fino a un certo punto; non ti rimane che giocare con i diversi toni del bianco, del beige, del tortora.

 

 

Porte e infissi bianchi

Se ancora non sai come abbinare porte e infissi, forse la soluzione più semplice è puntare sul bianco. Si tratta di un’alternativa ottima sia per gli ambienti classici sia per quelli moderni. Il bianco delle finestre il legno alluminio laccate può valorizzare un arredo pomposo, ricco di elementi decorativi. Allo stesso tempo, può accompagnare linee pulite proprie di un design minimal, con porte interne a scomparsa o anche porte filo muro.

 

Nei fatti, come potresti abbinare porte e infissi bianchi? Nell’arredo classico, il bianco candido di porte e infissi scorrevoli esalta pavimenti in marmo. Se però vuoi spostare l’attenzione su porte e finestre, ti conviene scegliere infissi scorrevoli bianchi e porte bianche moderne. Queste ultime possono avere decorazioni in rilievo o dipinte sulle superficie.

 

Ovviamente le due soluzioni richiedono finiture diverse, ma con COS.FER. non ci sono problemi. La nostra azienda offre innumerevoli alternative, sia per quanto riguarda le porte sia per gli infissi. Le finestre in legno alluminio Sciuker, di cui siamo rivenditori, sono infatti disponibili in una vasta gamma di colori e texture. Lo stesso vale per le porte Bertolotto, disponibili in versione classica e moderna.

 

 

Porte e finestre in PVC

 

Come abbinare porte e finestre in PVC? Come detto più volte, le finestre scorrevoli in PVC godono di una brutta fama oggi immeritata. Quando si parla di PVC, si pensa sempre a quelle brutte finestre da ospedale bianche dentro e gialline fuori. Non è più così, grazie ai progressi della tecnologia.

 

Scegliere degli infissi in questo materiale significa non doverti preoccupare degli abbinamenti. Ti basta visitare l’apposita sezione sul nostro sito per vedere quanta scelta hai. Sono disponibili finestre di tutte le dimensioni e i colori, da abbinare a qualsiasi tipo di porta o di pavimento. Puoi optare per infissi scorrevoli dallo stile moderno o per finestre a battente effetto legno. Tutto sta a te e allo stile di casa tua.

 

 

COS.FER., porte interne e serramenti in legno alluminio a Milano

 

COS.FER. ha un ricco showroom a Vimodrone, in provincia di Milano. Che tu abbia già le idee chiare o sia in cerca di ispirazione, vieni a trovarci. Ti aspettano porte interne classiche e moderne, bianche e colorate. Allo stesso modo, troverai i migliori serramenti di Milano e provincia, in PVC o legno alluminio.

Tutti i nostri prodotti sono di alta qualità e disponibili in una vasta gamma di finiture. In questo modo avrai una casa bella, sicura e anche personalizzata. Se vuoi saperne di più su i nostri prodotti e servizi, contatta COS.FER.