Bonus zanzariere 2019: come funziona e come richiederlo

Come pulire le zanzariere senza rovinarle

Si avvicina l’estate con il caldo, le giornate in giardino o sul balcone, il sole. E le zanzare. Tante, troppe zanzare che entrano in casa di giorno e di notte. Delle buone zanzariere per finestre scorrevoli possono darti il buono di questa stagione, al netto degli insetti molesti. Il bonus zanzariere 2019, invece, ti aiuta a pagare meno.

 

Ancora per quest’anno, puoi approfittare di un bonus del 50% sull’acquisto e l’installazione delle zanzariere. Attenzione, però: hai tempo fino al 31 dicembre 2019. Dopo questa data, il bonus sarà sempre presente ma meno sostanzioso.

 

Vediamo insieme se hai diritto anche tu alle detrazioni e come approfittarne.

 

 

Cos’è il bonus zanzariere 2019

 

Il bonus zanzariere 2019 è un’agevolazione che rientra nel più ampio bonus ristrutturazione. Stai ristrutturando o hai deciso di far installare delle zanzariere nuove? Potresti avere diritto a una detrazione fiscale del 50%. In fase di dichiarazione dei redditi puoi dichiarare le spese sostenute e, se rispetti tutti i criteri necessari, fartene detrarre metà dall’IRPEF.

 

La cifra cui hai diritto non ti verrà restituita tutta insieme, ma nell’arco di 10 dichiarazioni effettuate in altrettanti anni. La prima quota arriverà quindi con la dichiarazione 2020, che comprenderà tutti i guadagni e le spese del 2019; l’ultima sarà quella del 2030. Inoltre, il bonus è applicabile fino a una spesa massima di 60.000 euro, comprensiva di zanzariere e di eventuali altri lavori.

 

Come accennato, ti conviene approfittarne entro l’anno, magari prima dell’estate e dell’invasione delle zanzare. Negli ultimi anni abbiamo infatti visto una progressiva riduzione delle agevolazioni. Se avessi fatto i lavori entro dicembre 2017, avresti potuto ottenere una detrazione del 65%. Da gennaio 2020, invece, potrai dire addio alla detrazione fiscale del 50% sulle zanzariere. Salvo cambi dell’ultimo minuto, la percentuale scenderà al 36% su una spesa massima di 48.000 euro.

 

 

Quali sono i requisiti per la detrazione fiscale del 50%

 

Dal 2018, i requisiti per avere diritto alla detrazione fiscale del 50% sulle zanzariere sono più stringenti. Non ti basta acquistare delle zanzariere magnetiche o a rullo qualsiasi, realizzate non si sa bene come e da chi. Al contrario, il bonus è applicabile solo su prodotti di buona qualità che rispondano a questi prerequisiti:

 

  • avere la marcatura Ce;
  • essere mobili;
  • avere un fattore gTot certificato e inferiore a 35.

 

Cosa significa quest’ultimo punto? Significa che le zanzariere devono garantire anche un minimo di schermatura solare. Il fattore gTot indica il grado di trasmissione dell’energia solare di una zanzariera o di una persiana. Più il valore è alto, più sono i raggi solari che attraversano il materiale. Al contrario, più il valore è basso e meno raggi solari attraversano le zanzariere.

 

Per avere diritto alle agevolazioni fiscali sulle zanzariere 2019, devi scegliere prodotti che ti difendano non solo dagli insetti, ma anche dai raggi solari.

 

 

Come chiedere il bonus zanzariere 2019

 

Per chiedere il bonus zanzariere 2019 devi effettuare l’acquisto entro il 31 dicembre 2019, per i motivi di cui sopra. Oltre a questo, segui questi passi:

 

  • paga tramite bonifico parlante o bonifico online, postale o bancario. Il bonifico deve riportare un riferimento alla norma, nome e cognome, codice fiscale;
  • invia la “Scheda descrittiva dell’intervento” tramite il sito ENEA, una volta terminati il lavoro. Hai tempo fino a 90 giorni dopo la conclusione;
  • conserva la documentazione dei lavori per almeno 10 anni: schede tecniche, certificazione del fornitore; ricevuta dell’invio della scheda descrittiva;
  • dichiara le spese effettuate nella dichiarazione dei redditi.

 

Chi ha diritto alle agevolazioni fiscali sulle zanzariere per il 2019

 

Puoi chiedere le agevolazioni fiscali sulle zanzariere 2019 se rientri in una delle seguenti categorie:

 

  • proprietario dell’immobile ristrutturato;
  • nudo proprietario dell’immobile;
  • avente un diritto reale sull’immobile;
  • affittuario;
  • comodatario;
  • condomino, se si ristrutturano le parti comuni di un condominio;
  • impresa;
  • associazione di professionisti;
  • ente pubblico o privato che versa l’Ires;
  • proprietario di un immobile usato per l’esercizio di un’attività professionale.

 

Zanzariere scorrevoli o zanzariere fisse su misura?

 

Il bonus è applicabile solo sulle zanzariere apribili, quindi le zanzariere fisse su misura sono escluse. In ogni caso, sono consigliabili solo per certi tipi di ambienti: soffitte, taverne, cantine… insomma, tutte quelle stanze con finestre piccole e inutilizzate. In tutti gli altri casi, ti conviene orientarti su altre tipologie di prodotto.

 

  • Zanzariere per finestre scorrevoli. Sono disponibili modelli con scorrimento laterale o verticale, a seconda delle dimensioni del vano. In entrambi i casi, preservi la funzionalità della finestra o della porta finestra
  • Zanzariere a battente, montate su una seconda anta e apribili a piacere. Sono una delle soluzioni migliori per le porte finestre
  • Zanzariere a rullo, arrotolate in un vano sopra la finestra o a lato. Le puoi alzare e abbassare, scostare, arrotolare del tutto. Rappresentano la soluzione più classica per le finestre

 

Quale che sia il modello che scegli, ricorda di assicurarti che il fattore gTot sia inferiore a 0.35. Altrimenti, non hai diritto alle agevolazioni fiscali 2019 sulle zanzariere.

 

 

Con COS.FER. hai le migliori zanzariere a Milano e in Lombardia

 

COS.FER. è un’azienda specializzata nella vendita di infissi, porte per interni, porte blindate e zanzariere a Milano, Monza Brianza e province. Operiamo però in tutta la Lombardia, in parte del Piemonte e del Veneto. Ti proponiamo prodotti di alta qualità, che ti garantiscono la massima protezione da tutti i tipi di insetti molesti.

 

Se vuoi saperne di più, contattaci, visita il sito e vieni a trovarci a Vimodrone (MI), presso il nostro showroom.