Casa in stile vintage e industriale: la scelta di porte e finestre

Casa in stile vintage e industriale scegliere porte e finestre

 

Con COS.FER. hai già esplorato lo stile etnico, quello boho e lo shabby chic. Adesso tocca allo stile vintage e industriale, un inedito mix tra due tipi di design solo in apparenza inconciliabili. Grazie a mobili e serramenti di qualità, puoi smussare i difetti di entrambi gli stili e avere una casa elegante ma calda. In che modo?

 

Scopri insieme a noi quali sono le caratteristiche di una casa in stile vintage e industriale, detta anche “industrial vintage”. Ti spiegheremo le peculiarità di un design del genere, quali porte e quali finestre usare.

 

 

 

 

 

Sommario dell’articolo:

 

 

Casa in stile vintage e industriale: la scelta di porte e finestre

 

Cos’è lo stile industriale

 

Cos’è lo stile vintage

 

Come funziona il mix tra stile vintage e industriale

 

Porte interne di qualità per una casa vintage e industriale

 

Porte interne a scomparsa o scorrevoli

Porte in finto corten

Porte in legno grezzo

Porte classiche dipinte a mano

 

Finestre in legno di qualità per una casa vintage e industriale

 

Infissi scorrevoli industriali

Infissi di qualità e ultra luminosi

Finestre in legno alluminio classiche e naturali

 

Le pareti di quale colore dovrebbero essere?

 

COS.FER., porte interne e serramenti in legno di alta qualità a Milano

 

 

 

 

 

Cos’è lo stile industriale

 

 

In passato abbiamo già parlato dello stile industriale. Trattasi di uno stile nato negli anni ‘50 a New York, per recuperare fabbriche e capannoni dismessi. Gli spazi erano enormi e spesso molto luminosi, ma non concepiti per essere abitati: travi e tubi erano a vista; non c’erano pareti divisorie; le pareti erano occupate da vetrate enormi, due o tre volte le dimensioni di una finestra tradizionale.

 

Lo stile industriale ha preso tutte queste criticità e le ha trasformate in punti di forza. Le fabbriche si sono trasformate in eleganti open space, ideali per creativi e professioni in cerca di una casa/ufficio. Sulle linee nette dei tubi e delle pareti in cemento sono fioriti sprazzi di colore, dati da poster e mobili di design.

 

Per quanto riguarda le finiture, oggi lo stile industriale “puro” utilizza soprattutto porte e infissi scorrevoli. Sono minimali, adatti a un design fatto di linee pulite e prive di fronzoli. Ferro e alluminio sono i materiali classici, ma purtroppo sono poco adatti alle esigenze contemporanee. Andando avanti, vedremo come sostituirli.

 

 

Cos’è lo stile vintage

 

 

Se lo stile industriale è un tripudio di linee pulite e senza fronzoli, lo stile vintage è la rivincita delle decorazioni e della morbidezza. Le case vintage si fanno riconoscere per il calore che emanano, dato soprattutto dai mobili carichi di storia. Un calore che spesso manca nello stile industriale e che rischia di sfociare nel caos, se gestito male.

 

Parlare di un unico stile vintage è sbagliato, in realtà. Man mano che si va avanti nel tempo, quello che andava di moda una volta diventa un pezzo da collezione per intenditori. Diventa vintage, insomma. Ecco perché questo stile è uno dei più personalizzabili e variegati, in continuo mutamento e in qualche modo sempre attuale.

 

Ci sono materiali e forme tipici dello stile vintage? Dipende dal tipo di vintage cui fai riferimento, anche se il legno è un materiale classico in case del genere. Per quanto riguarda i serramenti, si usano soprattutto modelli di porte interne classici e finestre a battente, rigorosamente in legno.

Purtroppo gli infissi in legno richiedono una manutenzione costante, non sempre ripagata. Dopo un primo periodo di grande efficienza energetica, tendono a deteriorarsi e far disperdere il calore.

 

 

Come funziona il mix tra stile vintage e industriale

 

 

Sia lo stile vintage sia quello industriale si basano sul concetto di riuso e recupero. Nel caso del vintage, dai nuova vita a mobili ormai vecchi e che andrebbero buttati; nel caso dell’industriale, dai un nuovo volto ad ambienti concepiti per tutt’altro. Sono quindi due mondi diversi, ma con radici in parte comuni.

 

Dall’incontro di questi due stili, è nato lo stile vintage e industriale. Le case “industrial vintage” conservano l’eleganza un po’ algida dello stile industriale, smorzata però da elementi e decorazioni vintage. In questo modo ottieni degli ambienti eleganti e allo stesso tempo caldi, prendendo il meglio di entrambi gli stili.

 

Per ottenere degli ambienti industrial vintage d’impatto e armoniosi, devi mantenere un equilibrio tra le due anime della casa. Di solito si usa una struttura industriale o vintage, arricchita con elementi presi da uno stile o dall’altro. Ad esempio, puoi avere una stanza con grandi vetrate tipiche dell’industrial, arredata però con mobili in legno e divani in pelle. Viceversa, puoi avere una stanza con infissi e porte interne classiche, dal cui soffitto pende un lampadario nero in ferro.

 

 

Porte interne di qualità per una casa vintage e industriale

 

 

Casa in stile vintage e industriale porta

 

La “cornice”, costituita dalle pareti e da finestre e porte interne di qualità, è fondamentale per ottenere un risultato armonioso. Un arredamento curato rischia di essere poco credibile, se accostato a serramenti dal design sciatto e dozzinale.

 

COS.FER. ti propone i prodotti di Bertolotto Porte, che si distinguono per l’alta qualità e la varietà di stili. A seconda del risultato finale che vuoi ottenere, puoi scegliere porte moderne o classiche, colorate o con rifiniture naturali. Vediamo quali sono le tipologie migliori per una casa vintage e industriale.

 

 

Porte interne a scomparsa o scorrevoli

 

 

Le porte interne a scomparsa sono un classico quando si parla di stile industriale. Basta un tocco per farle sparire, unendo o separando gli ambienti a piacere. Se realizzate filo muro sono quasi del tutto invisibili, il che contribuisce a creare un ambiente pulito e lineare. Installarle richiede qualche lavoro in muratura, ma sono l’apoteosi degli infissi minimali.

 

In alternativa alle porte interne a scomparsa, puoi scegliere le porte scorrevoli esterne. In questo caso, i binari delle porte sono a vista e la porta scorre sulla parete e non dentro. Installarle richiede molti meno lavori, anche se devi sacrificare intere porzioni di parete. Per ovvi motivi, infatti, dove scorre la porta non puoi montare mobili o scaffali né appendere quadri.

 

 

Porte in finto corten

 

 

Nel catalogo di Bertolotto Porte trovi anche le porte con rifiniture effetto corten, un tipo di acciaio diffuso soprattutto nello stile industrial. Nato negli anni ‘30, è il materiale usato per carrozzerie e porte di quel periodo. Dato che tende a cambiare colore negli anni, il corten passa da un giallo aranciato acceso fino a un marrone carico con tracce rossastre.

 

Il corten vero e proprio è bello, ma ha diversi difetti: si macchia con l’acqua; è pesante; fa da ponte termico tra interno ed esterno. Come fare per avere porte interne di qualità simili a quelle in corten? Bertolotto ha sviluppato una linea realizzata in MDF, laccata però con polveri che riproducono l’effetto ruggine. In questo modo hai l’estetica del corten senza i difetti. In più, puoi scegliere tra porte interne a scomparsa e a battente.

 

 

Porte in legno grezzo

 

 

Le porte in legno grezzo sono un classico esempio di porte dal gusto vintage, che però si sposano bene con arredi contemporanei. Sono infatti prive di colorazione, rifinite solo con vernici trasparenti per proteggerne la superficie. In questo modo venature e nodi rimangono in evidenza, giocando con gli intagli che arricchiscono la porta.

 

Buona parte di queste porte interne sono disponibili anche nella versione a scomparsa. La versione classica è però quella a battente, con maniglia e serratura in ferro battuto o in ottone. Sono l’ideale per stanze retrò da arredare con tocchi industrial.

 

 

Porte classiche dipinte a mano

 

 

Se cerchi porte interne di alta qualità che siano uniche e dal gusto retrò, devi scegliere la linea Antikè di Bertolotto Porte. Ciascun pezzo è realizzato in legno lastronato, che conferisce stabilità all’insieme. Le superfici sono decorate con intagli e disegni in rilievo, messi in evidenza dalla finitura patinata.

 

 

Le porte Antikè sono le più classiche tra le porte classiche di Bertolotto e hanno uno stile romantico, un po’ barocco. Anche le porte in legno grezzo sono intagliate, ma i prodotti di questa linea giocano con decori ricchi, talvolta perfino dorati. Per questo motivo, ti aiutano a vivacizzare ambienti arredati in modo minimale e quasi monocromatico.

 

 

Finestre in legno di qualità per una casa vintage e industriale

 

 

Delle finestre in legno di qualità conciliano esigenze di stile e isolamento termico. Lo stile industriale classico vorrebbe finestre con profili in ferro, che però fanno da ponte termico con l’esterno. Secondo lo stile vintage, dovresti scegliere infissi in legno, con tutti i problemi che ne conseguono.

 

Le finestre in legno alluminio sono un buon compromesso tra efficienza, praticità ed estetica.

 

  • Garantiscono un ottimo isolamento termico e acustico, grazie alla struttura in legno.
  • Non hanno bisogno della manutenzione degli infissi in legno, grazie al guscio esterno in alluminio.
  • Sono disponibili in una vasta gamma di colori e forme, quindi sono adatte a tutti gli stili di arredamento.

 

Nello specifico, vediamo quali potresti scegliere per una casa industrial vintage.

 

 

Infissi scorrevoli industriali

 

 

Come nel caso delle porte interne, nello stile industriale anche gli infissi dovrebbero essere scorrevoli a scomparsa. Ciò enfatizza lo stile minimale della stanza, dando un’idea di ordine anche quando le finestre sono aperte. Anche in questo caso, l’installazione richiede qualche lavoro di muratura in più. Ne vale comunque la pena, se vuoi dare una cornice industrial alla stanza.

 

Su COS.FER. trovi infissi scorrevoli in legno alluminio, in alluminio legno e in PVC. In tutti e tre i casi, puoi scegliere tra un’ampia gamma di colori classici e moderni. Nonostante tutta questa varietà, il nero rimane la scelta più semplice per una casa vintage e industriale. In alternativa, puoi virare sul color piombo o sull’effetto ruggine.

 

 

Infissi di qualità e ultra luminosi

 

 

Le finestre industriali classiche sono enormi e fanno entrare tantissima luce. Se hai in programma una ristrutturazione di una certa importanza, potresti quindi pensare di allargare i vani finestra. La cosa è però fattibile solo se hai un buon budget e non hai altri tipi di restrizioni. Se stai ristrutturando un appartamento, ad esempio, devi attenerti allo stile e alle dimensioni delle altre finestre della facciata.

Una buona alternativa al ridimensionamento dei vani sono gli infissi ultra sottili. Trattasi di finestre in legno alluminio ultra isolanti e sicure, con però un profilo più sottile. In questo modo il vetro occupa più spazio e fa entrare più luce. Le finestre della serie Stratek City sono un esempio di infissi di questo tipo.

 

 

Finestre in legno alluminio classiche e naturali

 

 

Ci sono serramenti in legno di alta qualità e dallo stile classico? Come detto sopra, le finestre in legno alluminio sono disponibili in tanti colori ed essenze. Se hai già scelto porte in legno grezzo o comunque classiche, puoi quindi optare per infissi con texture naturali. Sciuker, l’azienda cui ci appoggiamo per il legno alluminio, propone molte alternative in tal senso.

 

In primo luogo, puoi scegliere l’essenza del legno che preferisci. Le finestre sono rifinite con rovere, ciliegio, teak. Una volta scelta la tipologia del legno, puoi passare al colore: ad esempio c’è il teak naturale, ma anche il teak mogano o il teak scuro. Se vuoi creare un legame tra l’infisso in legno naturale e l’arredamento industriale, puoi virare su infissi in ebano. Da una parte hai il calore del legno, dall’altra l’eleganza del nero.

 

 

Le pareti di quale colore dovrebbero essere?

 

 

Abbiamo già parlato di quanto sia importante abbinare porte, infissi e pavimenti. Molti dei discorsi fatti in quell’articolo, valgono anche in questo caso. Vediamo però di andare più nello specifico, concentrandoci sui colori tipici dello stile vintage e industriale.

 

Il grigio è il colore prevalente dello stile industriale. Torna nelle porte interne, nelle finestre e anche nelle pareti. Molti capannoni industriali hanno infatti pareti in cemento, effetto facile da riprodurre con vernici apposite. Ricorda solo di addolcire il tutto con mobili in legno grezzo e di evitare questo colore, se la stanza è piccola: rischi di creare un’atmosfera soffocante.

 

Ti sei orientato su porte in legno grezzo e serramenti in legno di alta qualità, con colori naturali. In questo caso, hai principalmente due opzioni:

 

  • pareti dai colori tenui, come il beige o il crema;
  • mattoni a vista, che richiamano le vecchie fabbriche.

 

Avere mattoni a vista veri e propri non è sempre possibile. Se la soluzione ti piace, puoi sostituirli con dei pannelli o una carta da parati che ne imiti l’effetto.

 

 

COS.FER., porte interne e serramenti in legno di alta qualità a Milano, Monza e in Lombardia

 

 

COS.FER. è un’azienda di Cologno Monzese (MI) specializzata nella vendita di serramenti e porte interne. Abbiamo uno showroom a Vimodrone (MI), nel quale puoi vedere tutti i nostri prodotti e scegliere quelli migliori per la tua casa. Tra questi ce ne sono tanti adatti a case dallo stile vintage e industriale, shabby chic, boho, minimalista. Ti basta guardarti intorno.

 

Oltre che belli, tutti i nostri serramenti e porte interne sono di qualità, realizzate con i migliori materiali e pensate per durare. Le finestre in legno alluminio che ti proponiamo mantengono la propria funzionalità per decenni, quasi senza mostrare i segni del tempo.

 

I prodotti di Bertolotto Porte danno lustro alla tua casa e ti accompagnano per generazioni, anche grazie ai design senza tempo.

 

Se vuoi conoscere tutte le soluzioni che abbiamo in serbo per te, visita il sito o vieni a trovarci.

Avrai al tuo servizio un team di esperti pronti a consigliarti. Inoltre, ti accompagneremo lungo tutto il percorso di installazione di porte e finestre, dalle misurazioni fino all’assistenza post-vendita. Contattaci per saperne di più!