Come aumentare il valore di una casa (anche) con gli infissi nuovi

Vuoi aumentare il valore della casa che hai in vendita? Ristrutturala! Quando si parla di ristrutturazioni, si pensa quasi sempre a persone che hanno appena comprato. Eppure, sistemare un immobile prima di venderlo aiuta a renderlo più appetibile, facile da vendere e anche remunerativo. Certo, affinché questa accada devi ristrutturarlo nel modo giusto.

 

Se il tuo obiettivo è presentare l’immobile al meglio, basta riverniciare e tenerlo pulito. Se invece vuoi aumentare il valore della casa davvero, devi fare qualcosa di più. Devi riparare eventuali guasti agli impianti e cambiare la pavimentazione rovinata, questo è certo. Soprattutto, devi sostituire i vecchi infissi in legno con altri più efficienti.

 

 

 

Sommario:

 

Come aumentare il valore di una casa (anche) con infissi nuovi

 

Come funzionano le quotazioni immobiliari

 

Di quant’è l’aumento di valore di una casa ristrutturata

 

Aumento di valore degli immobili e classe energetica

Perché cambiare gli infissi alza la classe energetica

Quali infissi fanno aumentare il valore della casa?

 

Come aumentare il valore della casa con la luce

 

La sicurezza ti aiuta ad aumentare il valore dell’immobile

 

Risparmia spazio con porte e infissi scorrevoli

 

COS.FER., serramenti in legno alluminio a Milano e Monza

 

 

 

 

Come funzionano le quotazioni immobiliari

 

 

Come fai a decidere quali interventi fare? Devi capire come funzionano le quotazioni immobiliari, per stilare una lista con pro e contro della casa. In questo modo puoi vedere su cosa puoi intervenire e in che modo. Ci sono fattori sui quali non hai potere, come la posizione. Altri, invece, sono molto più flessibili di quanto potresti credere.

 

  • Inutile precisare che una casa in centro a Milano vale di più di una casa in centro a Carate Brianza, anche se identica. Influisce anche la presenza di ferrovie e fermate del pullman.
  • Piano e spazi comuni. Le case ai piani più alti e in un contesto signorile valgono di più.
  • Dimensioni dell’immobile. Quanti metri quadrati ci sono a disposizione, inclusi ed esclusi eventuali balconi o terrazzi?
  • Disposizione degli spazi. Quante stanze ha l’immobile e come sono disposte? Una casa grande ma tagliata male può valere meno di una casa più piccola, ma con una disposizione migliore. Ad esempio, due stanze molto grandi sono spesso inutili e sfruttate male. Tre un pochino più piccole permettono invece di creare uno studio o una cameretta in più.
  • Rapporti aeroilluminanti, ovvero la quantità di luce che entra in base alle dimensioni dell’immobile.
  • Classe energetica. Una casa di classe A comporta spese energetiche minori, di conseguenza ha un valore maggiore.
  • Stato della casa. Una casa nuova o appena ristrutturata può valere anche il 30% in più rispetto a una non ristrutturata.

 

 

Di quant’è l’aumento di valore di una casa ristrutturata

 

 

L’aumento di valore della casa ristrutturata dipende soprattutto dallo stato iniziale della casa. Mettiamo che tu debba vendere una casa priva di riscaldamento, con impianti completamente da rifare, classe G. In questo caso, ristrutturare costa molto di più ma fa alzare il prezzo anche del 30%. Gran parte dei casi sono meno estremi, però.

 

In media, l’aumento di valore dell’immobile dopo la ristrutturazione è del 19%. Senza le spese per i lavori, ci aggiriamo attorno al 12% di guadagno in più. Se vuoi mettere la casa in affitto, invece, puoi chiedere circa il 20% in più rispetto alla media. Un investimento che paga sul lungo periodo, quindi. Inoltre, i bonus ristrutturazione ti aiutano a recuperare parte dei soldi spesi, anche se nell’arco di dieci anni.

 

Abbiamo dedicato un intero articolo alle detrazioni infissi 2019. Se ristrutturi senza interventi che riducano il consumo energetico, hai diritto a detrazioni del 50% sulle spese. Se invece aumenti la classe energetica della casa, magari facendo installare degli infissi nuovi, puoi risparmiare anche il 65%. Di solito le detrazioni passano all’acquirente, ma puoi accordarti anche per la loro conservazione. Sono in ogni caso un appeal in più, che comporta un aumento del valore dell’immobile ristrutturato.

 

Oltre che aumentare il valore dell’immobile e farti guadagnare di più, ristrutturare ti aiuta a vendere prima. I tempi di vendita di un bilocale di 50 mq possono calare da 6,6 mesi a 3,5 mesi. Ciò significa meno spese per gli spazi comuni, come pulizia delle scale e manutenzione di un eventuale giardino.

 

 

Aumento di valore degli immobili e classe energetica

 

 

Nonostante la legge imponga elevati standard energetici per le nuove costruzioni, in Italia c’è ancora molto da fare. Si calcola che il 56% delle case vendute nel 2017 fosse classe G, la più bassa. Ciò significa infissi in legno, pareti non isolate, magari anche tetto da sistemare. Ecco perché tanti si chiedono se valga la pena ristrutturare e, forse, tu sei tra questi.

 

Il rapporto tra aumento di valore degli immobili e classe energetica dipende da due fattori:

  • la zona;
  • le classi energetiche di partenza e di arrivo.

 

Mettiamo che tu abbia una casa classe G, come buona parte degli immobili italiani in questo momento. Il prezzo medio a mq di una casa così poco efficiente è di circa 1.500 euro a mq. Il solo passare dalla classe G alla classe C ti permetterebbe un incremento del 18% circa, quanto meno nell’area di Milano. Se ci spostiamo a Firenze o a Roma, la percentuale scende di diversi punti.

 

Secondo circa il 50% degli agenti immobiliari, nei prossimi anni potrebbe esserci un ulteriore aumento del valore degli immobili per la classe energetica. I professionisti ritengono infatti che sia giusto trasformare la classe energetica in uno strumento dinamico di vendita. Man mano che cresce la sensibilità verso il tema del risparmio energetico, aumenta anche la ricerca di case più efficienti. Più alta è la domanda, maggiore è il prezzo dell’immobile e il tuo guadagno se ristrutturi.

 

Rimane una domanda: non rischi di spendere troppo, rispetto all’effettivo aumento di valore dell’immobile ristrutturato?

 

 

Perché cambiare gli infissi alza la classe energetica

 

 

Le finestre e le porte finestre sono una zona delicata dal punto di vista energetico. Poiché mettono a contatto interno ed esterno, sono i punti in cui è più facile che il calore – o il fresco – si disperda. Ecco perché è importante scegliere infissi ad alta efficienza energetica, che isolino la casa in inverno e in estate. Anche i vetri giocano un ruolo importante nel processo. I migliori infissi in alluminio a taglio termico sarebbero poco utili, se montati con vetri monolastra.

 

Considera quanto detto sopra e considera che in Italia il 51% delle finestre è realizzata per il 100% in legno. Non dovrebbe stupirti l’enorme impatto del cambio di infissi sulla classe energetica. Solo far montare infissi a taglio termico può far salire la classe energetica di ben due scaloni. Com’è possibile? Davvero gli infissi in legno sono così disastrosi per il risparmio energetico?

 

L’abbiamo detto più volte: per quanto il legno sia un materiale in sé meraviglioso, la necessità di manutenzione degli infissi in legno li rende poco convenienti. Appena comprati e montati, hanno un livello di isolamento eccezionale. Man mano che il materiale si deteriora, diventano meno sicuri e anche meno isolanti. Ecco perché classe G e infissi in legno vanno a braccetto.

 

Quali infissi fanno aumentare il valore della casa?

 

 

Per migliorare l’aspetto della casa, ti basta montare degli economici infissi in legno. Questo però non aumenta la classe energetica, facendoti perdere alcune importanti agevolazioni. Se hai deciso di ristrutturare per aumentare il valore della casa, molto meglio scegliere degli infissi di qualità. Quali nello specifico?

 

Gli infissi in alluminio a taglio termico sono di per sé sufficienti. Essendo dotati di taglio termico, aumentano il livello di classe energetica e sono anche sicuri. Purtroppo non tutti amano l’aspetto un po’ freddo dell’alluminio, specie in contrasto con il calore del legno cui tanti sono abituati. Questo potrebbe giocare a tuo sfavore in fase di vendita, facendoti perdere quanto risparmiato durante la ristrutturazione.

 

Gli infissi in legno alluminio e gli infissi in alluminio legno a taglio termico soddisfano tutti i criteri di acquisto.

  • Bellezza, dato che la parte che dà all’interno è in legno.
  • Robustezza, grazie allo strato esterno in alluminio.
  • Isolamento termico, grazi alle componenti in legno e al taglio termico.

 

Il costo degli infissi in alluminio legno è più alto di quello degli infissi solo in legno o solo in alluminio. Se però stai cercando come aumentare il valore della casa, sono la strada migliore. Alzano la classe energetica senza sacrificare il design e la sicurezza. Inoltre, il legno è un materiale che sta bene con qualsiasi stile i nuovi inquilini scelgano.

 

 

Come aumentare il valore della casa con la luce

 

 

Se è abbastanza grande, puoi aumentare il valore della casa anche dividendola. Un appartamento di 150 mq si può trasformare in tre monolocali da circa 50 mq, da vendere o affittare. In questo modo spendi di più in ristrutturazione, ma guadagni molto di più. C’è quasi sempre un problema: uno degli appartamenti non riceve abbastanza luce.

 

Abbiamo parlato dei rapporti aeroilluminanti in un articolo, in proposito delle mansarde. Affinché una casa sia agibile, deve ricevere abbastanza luce e aria. Se le finestre sono poche o troppo piccole in rapporto all’insieme, non puoi venderla o affittarla. Inoltre, una casa poco luminosa è in generale meno appetibile di una molto luminosa. Cambiare gli infissi ti può aiutare anche in questo caso, permettendoti di aumentare il valore dell’immobile.

 

Sul sito di COS.FER. trovi una vasta gamma di infissi in alluminio legno a taglio termico. Come detto sopra, le caratteristiche più apprezzate sono l’isolamento termico, la robustezza, la resa estetica. Nel caso di alcuni modelli, puoi aggiungere “luminosità” alla lista.

 

 

Gli infissi City e Stratek hanno vetri più grandi e profili più sottili, ma comunque robusti. Dato che il vetro è più grande, queste finestre fanno entrare più luce e rendono la casa più luminosa. Una soluzione eccezionale se stai ristrutturando mansarde o case rivolte a nord, un po’ troppo buie. Grazie a questo piccolo strucco, puoi aumentare il valore dell’immobile e la sua abitabilità senza allargare i vani.

 

 

La sicurezza ti aiuta ad aumentare il valore dell’immobile

 

 

Abbiamo accennato come il piano dell’abitazione influisca sul valore dell’immobile. Una casa al piano terra o al primo piano tende a costare di meno, di conseguenza rischi di guadagnare di meno. Parte del problema è legato anche alla minore sicurezza, dato che in teoria chiunque potrebbe entrare in casa. Ecco perché puntare sulla sicurezza ti può aiutare ad aumentare il valore dell’immobile.

 

Se stai vendendo una casa al piano terra o al primo piano, gli infissi in alluminio legno a taglio termico sono tassativi. Gli infissi di questo tipo hanno un lato in legno, ideale per l’isolamento termico e acustico. Lo scheletro e la parte che dà verso l’esterno sono però in alluminio, robusto e antieffrazione. Ciò li rende più sicuri rispetto alle finestre in legno tradizionali, indebolite anche dagli agenti atmosferici.

 

Per implementare ancora di più la sicurezza, prendi in considerazione anche delle inferriate per finestre apribili. Permettono di tenere le finestre aperte anche in estate, senza rischiare che qualcuno entri mentre guardi dall’altra parte. Essendo però apribili a piacere (solo dall’interno, ovvio!), evitano l’effetto “prigione” che tanti temono.

 

Questi due piccole aggiunte comportano un aumento del valore dell’immobile ristrutturato. Proponi soluzioni pratiche ed efficienti, che rispondono al bisogno di sicurezza dell’acquirente. Di conseguenza, è facile che le persone siano disposte a pagare di più per la casa.

 

 

Risparmia spazio con porte e infissi scorrevoli

 

 

Se la casa che stai ristrutturando è abbastanza grande, puoi scegliere il tipo di anta che preferisci per porte e finestre. In monolocale di 30 mq o addirittura 20 mq, le aperture a battente diventano un problema. In questi casi, dovresti prendere in considerazione porte e infissi scorrevoli. Pur essendo più difficili da installare, fanno risparmiare spazio e rendono l’appartamento più spazioso. In apparenza, quanto meno.

 

Gli infissi scorrevoli sono disponibili in una vasta gamma di materiali, tra i quali il legno alluminio e l’alluminio legno. Di solito li si usa per gli uffici, ma stanno prendendo piede anche nelle abitazioni grazie alla grande comodità. Le porte interne scorrevoli sono più comuni, invece.

 

COS.FER. propone un’ampia scelta di modelli prodotti da Bertolotto Porte, un marchio di riferimento nel settore. In catalogo trovi le classiche porte scorrevoli in legno, che siamo abituati a vedere nelle cucine o nei bagni. Ci sono anche porte scorrevoli a filo muro, ideali per monolocali di design. Queste ultime comportano una spesa in più, ma trasformano un monolocale in un piccolo gioiello di design.

 

 

COS.FER., serramenti in legno alluminio a Milano e Monza

 

 

Il mercato immobiliare sta attraversando un momento particolare. Se vuoi superarlo nel modo migliore possibile, devi distinguerti dalla massa e aumentare il valore dell’immobile. Per farlo, ti servono infissi di alto livello e un montaggio che sia altrettanto di qualità. COS.FER. ti offre entrambe le cose, grazie a infissi di ultima generazione e a un team di montatori qualificati.

 

Vieni a trovarci presso il nostro showroom di Vimodrone (MI). Troverai i migliori infissi in legno alluminio contro il caldo e il freddo, scorrevoli e a battente. Inoltre, potrai acquistare anche porte per interni, zanzariere, grate e porte blindate. I nostri esperti ti consiglieranno sulle scelte migliori per te e per la tua casa.

 

Se desideri ulteriori informazioni sui prodotti e servizi offerti da COS.FER., visita il nostro sito e contattaci.