Come pulire le porte a vetri per interni in modo semplice e veloce

porte in vetro e vetro alluminio pulizia

Il vetro è sinonimo di luce, eleganza, pulizia. Le porte a vetri per interni sono infatti un must nell’arredamento minimalista, nonché nei grandi open space che necessitano di un minimo di divisione interna. Eppure tante persone le evitano, spaventate dalla mancanza di privacy e dalla pulizia che richiedono.

 

Per quanto riguarda la privacy, non devi aver paura: ti basta scegliere porte interne di qualità, realizzate in vetro satinato o sabbiato. La pulizia è una questione un po’ più complessa, ma assolutamente alla portata di tutti. Vediamo quindi come pulire le porte a vetri per interni in maniera facile e veloce.

 

 

Come pulire una porta in vetro senza aloni

 

 

Partiamo dalle porte in vetro più classiche, quelle realizzate in vetro liscio e trasparente. Bertolotto Porte propone diversi modelli del genere, tra cui le porte in vetro e alluminio di cui abbiamo già parlato. In questi casi devi stare attento a non lasciare aloni, che sarebbero fin troppo facili da vedere. In che modo?

 

  1. Usa l’acqua distillata: l’acqua del rubinetto è spesso ricca di calcare, che si deposita sui vetri e lascia gli aloni.
  2. Evita il sole battente sul vetro. I raggi solari asciugano la soluzione usata per pulire prima che tu abbia il tempo di passare il panno. Di conseguenza, è più facile che si formino degli aloni.
  3. Asciuga subito con un panno morbido, che non lasci pelucchi. I rimedi della nonna consigliano la carta di giornale, ma ormai i quotidiani sono quasi tutti online. Per porte interne moderne, a volte servono rimedi moderni.

 

 

Come pulire i vetri satinati

 

 

Le porte a vetri per interni satinate combinano eleganza e privacy, grazie alla superficie semitrasparente. La texture ruvida rende gli aloni meno visibili, ma raccoglie polvere e sporco con maggiore facilità. Per far tornare a splendere le tue porte, ti consigliamo quindi di seguire questi punti.

 

  1. Spolvera la superficie con un panno elettrostatico, per eliminare la polvere accumulata sul vetro e nei profili.
  2. Mescola 1 parte di aceto e 5 parti di acqua distillata tiepida. Metti il tutto in uno spruzzino, in modo da poterla distribuire su tutto il vetro.
  3. Strofina con un panno morbido e che non lasci residui sul vetro.
  4. Passa un panno inumidito con acqua distillata, in modo da sciacquare via la soluzione di acqua e aceto.

 

 

E il vetro satinato unto?

 

 

I vari modelli di porte interne in vetro satinato sono apprezzati soprattutto per bagno e cucina. Il bagno è un ambiente tutto sommato pulito, ma in cucina olio e grassi sono all’ordine del giorno. Per questo motivo, è facile che le porte della cucina abbiano un sottile strato di unto. Per pulirlo, acqua e aceto potrebbero non bastare.

 

  1. Mischia 500 ml di acqua distillata tiepida e 1 cucchiaio di scaglie di sapone di Marsiglia. Mescola bene finché il sapone non si è sciolto.
  2. Spruzza la soluzione sulla superficie e lasciala agire per qualche minuto.
  3. Strofina con un panno morbido.
  4. Sciacqua con acqua tiepida e asciuga con un panno morbido pulito.
  5. Ripeti fin quando non avrai rimosso tutto lo strato di unto.

 

 

Come pulire le porte in vetro sabbiato

 

 

Bertolotto Porte propone intere linee dedicate alle porte di design, alcune delle quali anche con inserti in vetro. Tante di queste sono decorate con motivi dipinti o sabbiati, che potrebbero rovinarsi se trattati nel modo sbagliato. Ricorda quindi di evitare i prodotti aggressivi, le spazzole con setole dure e i panni abrasivi. Piuttosto, agisci in questo modo.

 

  1. Spolvera la superficie con una spazzola con le setole morbide. Sii delicato.
  2. Prepara la soluzione che abbiamo visto nel paragrafo sul vetro satinato unto.
  3. Spruzza la soluzione su tutta la superficie e passa subito un panno morbido.
  4. Sciacqua subito con acqua tiepida e asciuga con un panno morbido pulito.

 

Le porte a vetri per interni sabbiate richiedono una pulizia lenta e attenta. Se sono grandi, lavale un pezzo per volta, in modo da poterle sciacquare e asciugare il prima possibile.

 

 

Come pulire le porte scorrevoli interne e quelle esterno muro

 

 

 

Le porte in vetro e alluminio Bertolotto danno il meglio di sé nella versione scorrevole, l’ideale per esaltare le linee nette e pulite. Il design ha però un prezzo: le porte scorrevoli esterno muro e interne richiedono un po’ di manutenzione in più.

 

Per quanto riguarda la pulizia delle porte scorrevoli interne, ti rimandiamo all’articolo dedicato. In questo paragrafo vogliamo concentrarci su come pulire una porta in vetro scorrevole.

 

  1. Spolvera le fughe e lubrifica le componenti come spiegato nell’articolo di cui sopra. Dev’essere la prima cosa che fai, soprattutto nel caso delle porte scorrevoli interne. In questo modo eviti che il vetro si sporchi di nuovo non appena apri la porta.
  2. Lascia asciugare per bene un lato, prima di passare all’altro. Meglio aspettare qualche minuto in più, piuttosto che dover rifare tutto da capo.
  3. Nel caso delle porte scorrevoli esterno muro, accertati che non ci siano ragnatele o residui di sporco sul muro sul quale scorre.

 

 

Da COS.FER. trovi porte in vetro scorrevoli e a battente

 

 

Trovi anche porte in vetro trasparente, colorato, satinato, sabbiato… Insomma, tutti le porte a vetri per interni che puoi desiderare!

 

COS.FER. ti propone modelli di porte interne moderne e classiche, tutte accomunate dalla qualità di Bertolotto Porte. Presso il nostro showroom di Vimodrone (MI) puoi trovare anche le porte in vetro e alluminio, una delle ultime novità del brand.

 

Per saperne di più, visita il sito e contattaci.