Finestre in PVC per l’ufficio: quali sono le migliori?

Finestre in PVC per l’ufficio quali sono le migliori

 

Si parla tanto di sicurezza sul lavoro, di solito in riferimento a mestieri come il muratore o l’operaio. Eppure, anche il lavoro d’ufficio può fare male alla salute: dolori posturali, tendiniti, danni legati alla sedentarietà. Scrivanie e sedie di qualità riducono buona parte di questi problemi, ma c’è un altro fattore importante cui nessuno pensa: le finestre per l’ufficio.

 

Come detto più volte, i migliori infissi in PVC migliorano la qualità della vita in tanti modi. Rendono gli ambienti più luminosi, mantengono la temperatura costante, facilitano il ricambio dell’aria. Tutti benefici che potrebbero migliorare anche la vita di tanti lavoratori, con benefici per la produttività generale.

 

Con questo articolo, cerchiamo di chiarire cosa dice la normativa sulle finestre per l’ufficio, quanto devono essere grandi e – soprattutto – perché dovresti preoccupartene.

 

 

 

Sommario dell’articolo:

 

Finestre in PVC per l’ufficio: quali sono le migliori?

 

Cosa dice la normativa sulle finestre in ufficio

 

Quali sono le dimensioni giuste per le finestre in ufficio

 

Gli infissi per l’ufficio influenzano la produttività: come?

 

Caratteristiche dei serramenti per l’ufficio

 

Perché scegliere finestre in PVC per l’ufficio

Costi ridotti

Manutenzione minima

Ampia scelta di colori e finiture

Ottimo isolamento acustico

 

Quali sono i migliori infissi in PVC

Prestige

Essenziale

Energy

Aluclip

 

COS.FER., i migliori serramenti in PVC a Milano e provincia

 

 

 

 

Cosa dice la normativa sulle finestre in ufficio

 

 

Non c’è una normativa solo sulle finestre in ufficio: le indicazioni a riguardo si trovano nel Testo Unico sulla Sicurezza nei Luoghi di Lavoro (DM 81/2008), aggiornato nel 2011. Il testo contiene tutte le norme su illuminazione e ricambio dell’aria, tematiche legate anche alla scelta degli infissi.

 

La normativa predilige l’illuminazione naturale per l’ufficio, obbligatoria salvo casi particolari. Se nel tuo ufficio si maneggiano materiali fotosensibili, ad esempio. Altrimenti, servono delle finestre che facciano entrare una quantità sufficiente di luce naturale. Nel prossimo paragrafo vedremo cosa significa “sufficiente” all’atto pratico.

 

Secondo la normativa, le finestre da ufficio devono avere anche dei sistemi di oscuramento. Tende, tapparelle, persiane servono a evitare i fenomeni di riflessione e abbagliamento quando la luce è più intensa.

 

Se l’ufficio si trova dal piano terra in su, è obbligatorio che abbia delle finestre. Se invece si trova in un piano sotterraneo, può essere senza finestre. Non è una scelta consigliabile per una serie di motivi che vedremo dopo. Ad ogni modo, ai fini di legge la cosa importante è che l’ambiente di lavoro rispetti i seguenti parametri:

 

  • presenza di strumenti per il ricambio d’aria, che siano superfici apribili o impianti di ventilazione meccanica;
  • illuminazione artificiale sufficiente a garantire la sicurezza e il benessere sul posto di lavoro.

 

 

Quali sono le dimensioni giuste per le finestre in ufficio

 

 

In un articolo precedente, abbiamo parlato dei rapporti aeroilluminanti in mansarda. Affinché un ambiente sia considerato agibile, deve far entrare una quantità minima di luce e aria fresca. Questo serve per garantire un livello di salubrità minimo della casa e si applica anche agli uffici. Ovviamente, per avere un buon rapporto di luce e aria bisogna valutare le dimensioni delle finestre da ufficio.

 

Quanto devono essere grandi le finestre per l’ufficio? Dipende da questi fattori:

 

  • numero di finestre;
  • presenza o meno di vetrate, porte e portoni trasparenti, purché siano collocati ad almeno 60 cm dal pavimento;
  • dimensioni della stanza;
  • valore di trasmissione luminosa delle vetrate.

 

Se l’ufficio occupa meno di 1000 metri quadrati, le vetrate devono corrispondere ad almeno 1/10 della superficie calpestabile. Per arrivare a questa percentuale, puoi usare tante piccole finestre o un’unica vetrata. Se per qualche motivo i vetri fanno entrare meno luce – sono decorati o realizzati in parte con vetro smerigliato – le dimensioni delle finestre da ufficio devono aumentare di conseguenza.

 

Questo vale per le dimensioni dei vetri. Per quanto riguarda le superfici apribili, invece, devono occupare almeno 1/20 della superficie calpestabile. Questo dato è importante se scegli infissi scorrevoli dotati di un’anta mobile e di una fissa. In questo caso, la superficie apribile è circa la metà di quella illuminante.

 

Finestre in PVC per l’ufficio quali sono le migliori dimensioni

 

 

Gli infissi per l’ufficio influenzano la produttività: come?

 

 

La normativa sulle finestre da ufficio ti obbliga a garantire un livello minimo di illuminazione e areazione. Al di là di quello, però, dovresti sempre considerare gli effetti della mancanza di luce sulle persone. La luce naturale è necessaria per sintetizzare la vitamina D e a regolare il nostro orologio biologico interno. Quando manca, funzioniamo peggio e quindi lavoriamo in modo meno efficiente.

 

Nello scegliere gli infissi per l’ufficio, ricorda che una maggiore esposizione alla luce migliora l’umore e aiuta a lavorare meglio. Se i tuoi dipendenti lavorano meglio, anche l’andamento dell’azienda è migliore. Conviene quindi spendere qualche euro in più per finestre grandi e che facciano entrare luce in abbondanza, piuttosto che avere persone che lavorano peggio a causa della mancanza di illuminazione naturale.

 

La scelta dei serramenti per l’ufficio tocca anche il tema della ventilazione degli ambienti. Come nel caso della luce naturale, avere ambienti ben ventilati migliora la salute delle persone e la qualità del loro lavoro. La ventilazione meccanica aiuta in questo, ma non sempre basta. Molte persone trovano i condizionatori fastidiosi; inoltre, se non puliti gli impianti di condizionamento diventano veicoli di microinquinanti.

 

Tutto questo dovrebbe farti capire quanto sia importante la scelta degli infissi per l’ufficio. Rimane da capire quali caratteristiche devi cercare al momento dell’acquisto.

 

 

Caratteristiche dei serramenti per l’ufficio

 

 

A questo punto dovresti esserti fatto un’idea di massima dei serramenti per l’ufficio perfetti. Vediamo insieme tutti i punti fondamentali.

 

  • Luminosità. Il rapporto minimo tra superficie trasparente e superficie calpestabile è di 1 a 10, ma quello consigliato è di almeno 1 a 8. Le finestre del tuo ufficio devono essere grandi, o quanto meno dotate di un’ampia superficie trasparente. Vedremo più avanti che non sempre le due cose si equivalgono.

 

  • Isolamento. Per spendere meno in riscaldamento o condizionamento, ti servono infissi isolanti. Negli edifici di classe G, circa il 40% della dispersione termica avviene attorno agli infissi. In questi casi, basta installare delle finestre scorrevoli in PVC per ridurre il fenomeno.

 

  • Possibilità di arieggiare. Sembra un controsenso rispetto al punto precedente, ma far cambiare l’aria è importante. Ti servono quindi delle finestre che ti permettano di arieggiare la stanza, facendo uscire l’anidride carbonica e facendo entrare ossigeno fresco. Possibilmente senza intaccare l’isolamento termico.

 

  • Sicurezza. In un ufficio ci sono computer, macchinari costosi e documenti riservati. In più, gli ambienti rimangono vuoti e privi di controllo per tutta la notte: una ghiotta occasione per i ladri. Per questo motivo, gli infissi devono essere a prova di scasso.

 

  • Manutenzione. Quando spendi migliaia di euro per le finestre dell’ufficio, hai tutto l’interesse che l’investimento sia il più durevole possibile. Devi quindi scegliere infissi che durino a lungo con il minimo della manutenzione.

 

  • Design. Quando un cliente entra in ufficio, deve respirare professionalità. Buona parte di questa prima impressione dipende dai dipendenti e dall’arredamento, ma anche i serramenti fanno la loro parte. Un ambiente luminoso, con finestre grandi e che fanno entrare tanta luce, fa molto più colpo di un ufficio buio e con due finestrelle.

 

 

Perché scegliere finestre in PVC per l’ufficio

 

 

COS.FER. ti propone un’ampia scelta di infissi, tutti di alta qualità e che garantiscano un ottimo isolamento termico. Degli infissi in legno alluminio o in alluminio legno andrebbero bene per il tuo ufficio? Certamente: entrambe le tipologie di prodotto sono ottime, come saprai se ci segui. Se parliamo di infissi per l’ufficio, però, ti conviene puntare sul PVC.

 

PVC sta per cloruro di polivinile, un materiale termoplastico tra i più usati al mondo. Data la sua versatilità, lo si può usare per tutti i tipi di oggetti, infissi compresi. In più, il PVC è un materiale di origine prevalentemente naturale e riciclabile. Andando più nello specifico, perché dovresti scegliere delle finestre in PVC per l’ufficio?

 

 

Costi ridotti

 

 

I migliori infissi in PVC avranno sempre un prezzo competitivo, rispetto al legno alluminio o all’alluminio legno. Per questo motivo, sono l’ideale quando devi ristrutturare ambienti con tante finestre o quando hai un budget ridotto. Vanno quindi bene sia per le grandi aziende sia per le start-up sia per le piccole/medie imprese.

 

In teoria, puoi trovare infissi ancora più economici di quelli in PVC: gli infissi in legno. Purtroppo, gli infissi in legno richiedono una manutenzione costante e un investimento sul lungo periodo. Altrimenti, tendono a deteriorarsi e perdono buona parte del loro potere isolante nel giro di qualche anno. Al contrario, gli infissi in PVC non richiedono trattamenti particolari.

 

 

Manutenzione minima

 

 

Quando scegli gli infissi per casa tua, puoi permetterti di preventivare intere giornate dedicate alla manutenzione. Non è per niente conveniente in termini di tempo e soldi, ma è fattibile. Ciò non vale per un ufficio, specie se grande: non puoi permetterti di perdere tempo per la manutenzione di decine di finestre.

 

Le finestre in PVC per l’ufficio sono quasi del tutto prive di manutenzione. Devi solo farle pulire, proprio come i pavimenti e le scrivanie. Una volta all’anno, può essere utile eliminare la polvere dai binari degli infissi scorrevoli e oliarli.

 

 

Ampia scelta di colori e finiture

 

 

Il legno è un materiale elegante, perfetto per gli uffici di grandi aziende. Quando si parla di finestre scorrevoli in PVC, invece, vengono in mente i telai ingialliti di certi ospedali. Una volta era un pregiudizio del tutto comprensibile: il PVC, specie quello economico, si rovinava al sole. Oggi ti basta scegliere prodotti di qualità come quelli di COS.FER.

 

I migliori infissi in PVC non solo non ingialliscono al sole, ma sono disponibili in un’ampia gamma di finiture. Puoi scegliere l’effetto finto legno, se l’ufficio ha uno stile classico ed elegante. Se invece si parla di un ambiente giovane e frizzante, puoi puntare su colori vivaci come il blu o il verde. Grazie alla tecnologia Acrylcolor, il colore rimarrà inalterato nel tempo.

 

 

Ottimo isolamento acustico

 

Finestre in PVC per l’ufficio quali sono le migliori isolamento acustico

 

Si parla spesso di quanto sia importante un buon isolamento termico, mentre si trascura l’isolamento acustico. Eppure, è difficile concentrarsi con il sottofondo del traffico e il vocio proveniente dalla strada. Per fortuna ci sono i serramenti per l’ufficio in PVC.

 

Il PVC garantisce un isolamento acustico ottimale, paragonabile a quello del legno e spanne sopra a quello dell’alluminio. Anche per questo motivo, è il materiale migliore da usare in un luogo di lavoro.

 

 

Quali sono i migliori infissi in PVC

 

 

Chiudiamo l’articolo con una carrellata delle migliori finestre in PVC per l’ufficio. Sono tutte realizzate da COS.FER. e hanno in comune le seguenti caratteristiche.

 

  • ActivPilot Comfort Pad, il sistema di microventilazione che ti permette di cambiare l’aria senza aprire la finestra. Il merito è di un’apertura di 6mm che corre lungo il perimetro dell’anta, apribile e chiudibile a piacere. In questo modo puoi far uscire l’anidride carbonica ed entrare l’ossigeno, senza sacrificare né l’isolamento termico né la sicurezza.

 

  • Clear Corner, un sistema di saldatura all’avanguardia che permette di avere angoli senza unghiatura. Ciò rende la struttura più stabile e facile da pulire. Inoltre, aiuta a mantenere la morbidezza delle guarnizioni nel tempo e comporta quindi meno rischi per la stabilità dei vetri.

 

  • Acrycolor, una tecnologia che permette di fondere il PVC bianco con uno strato superficiale di vetro acrilico colorato. Le finiture risultano così antigraffio, impermeabili e inalterabili nel tempo.

 

 

Prestige

 

La linea di infissi in PVC Prestige unisce la tecnologia tedesca e la manodopera italiana, così da ottenere un prodotto di alto livello e funzionalità.

 

Il sistema è dotato di doppia guarnizione e 6 camere d’aria, per garantire la tenuta anche in caso di pioggia. I vetrocamera con gas argon migliorano invece l’isolamento termico, sia in estate sia in inverno. Le finestre Prestige sono inoltre a prova di infiltrazioni e condensa, il che riduce la formazione di muffa.

 

 

Essenziale

 

 

 

Come dicevamo prima, le dimensioni delle finestre da ufficio e quelle dei vetri non sono la stessa cosa.

 

Essenziale ne è la dimostrazione: questi infissi in PVC sono dotati di un profilo ultra sottile, che lascia più alla superficie trasparente. In questo modo, guadagni fino a 3 cm di vetro e fai entrare più luce nella stanza.

 

 

Energy

 

 

I serramenti della linea Energy hanno un profilo a 3 guarnizioni e 6 camere. La guarnizione centrale è nella battuta del telaio fisso ed è flessibile, migliorando l’isolamento termico dell’insieme. In più, evita le infiltrazioni all’interno della ferramenta e ne garantisce il funzionamento anche alle basse temperature.

 

Su richiesta, puoi far installare delle vetrate ad alta protezione acustica: perfette, se l’ufficio dà su una strada trafficata.

 

 

Aluclip

Aluclip

 

I grandi vantaggi delle finestre in PVC per l’ufficio sono attraenti, ma ti servono infissi ultra sicuri. Aluclip unisce i pregi del PVC a quelli dell’alluminio, grazie a uno strato esterno realizzato con quest’ultimo materiale. Si tratta di un sistema ibrido, adatto agli uffici con macchinari di valore e documenti importanti.

 

Oltre che essere sicuro, Aluclip è anche isolante: il sistema a doppia guarnizione e le 5 camere d’aria ti garantiscono un ottimo isolamento termico.

 

 

COS.FER., i migliori serramenti in PVC a Milano e provincia

 

 

Nello showroom COS.FER. di Vimodrone (MI), puoi trovare i migliori serramenti in PVC per il tuo ufficio e la tua casa. Tutti i modelli sono disponibili sia nella versione a battente sia in quella scorrevole. Puoi inoltre scegliere colore, finiture e dimensioni della finestra, a seconda del tuo gusto personale e delle tue esigenze.

 

I nostri esperti posatori ti accompagneranno dalla scelta degli infissi fin dopo la posa in opera. Prenderanno le misure dei vani finestra e valuteranno la tecnica di montaggio migliore, anche in base al tuo budget. In caso di problemi dopo la posa in opera, rimarranno a tua disposizione per individuarne le cause e risolverle.

 

COS.FER. opera in tutta la Lombardia, in Veneto e Piemonte. Per avere ulteriori informazioni e richiedere un preventivo, contattaci.