Porte blindate esterne: quali sono le nuove tendenze?

Porte blindate esterne quali sono le nuove tendenze

 

Le porte blindate esterne servono prima di tutto a tenere fuori i malintenzionati. Devono quindi essere robuste, con una buona serratura difficile da scassinare. Tante persone fanno però fatica a capire come riconoscere porte del genere e, soprattutto, a conciliare sicurezza ed eleganza. Ecco perché si vedono tanti portoncini blindati da esterno brutti ma (in apparenza) sicuri o belli ma quasi inutili.

 

In questo articolo vogliamo esplorare il difficile rapporto tra estetica e funzionalità nelle porte d’ingresso blindate. Ti spiegheremo quali sono le caratteristiche fondamentali di una porta sicura. Vedremo inoltre quali sono le ultime tendenze nel settore.

 

Come devono essere fatte le porte blindate esterne

 

COS.FER. propone porte da esterno classe 3 e classe 4, ma cosa significa nei fatti? Le classi di sicurezza definiscono quant’è difficile scassinare una porta. La classe 1 è quella meno resistente, pronta a cedere alla prima spallata un po’ più forte del solito. La classe 6 è degna di un’ambasciata o di una caserma militare. Le classi 3 e 4 sono quindi quelle intermedie, efficaci contro i topi d’appartamento.

 

Quando compri una porta blindata esterna, la classe di sicurezza viene indicata dal produttore. Prima di finalizzare l’acquisto, ti conviene però accertare che la porta soddisfi tutte queste caratteristiche.

 

  • Telaio in lamiera di acciaio, spesso almeno 1 o 2 millimetri. Per garantirne la tenuta, bisogna fissarlo al muro con zanche ricavate dal controtelaio.
  • Anta mobile con rivestimento in acciaio zincato di almeno 7 millimetri. Questo la rende pressappoco impossibile da bucare o sfondare, anche usando attrezzi appositi.
  • Rostri posteriori nell’anta mobile, che si inseriscono nel telaio e fissano l’anta al suo posto una volta chiusa.
  • Serratura con cilindro europeo, più difficile da scassinare rispetto alla vecchia doppia mappa.
  • Protezione del cilindro antistrappo e antitrapano.

 

 

 

Porte da esterno e porte da interno: cosa cambia?

 

Le caratteristiche viste sopra sono comuni a tutte le porte blindate, esterne o da appartamento. Che tu viva in un condominio o in una casa indipendente, devi comunque assicurarti che la porta abbia tutte quelle caratteristiche. Cosa cambia, però, tra una porta da usare in un contesto condominiale e un’altra che dovrà stare all’esterno?

 

Come intuibile, una porta da interno è molto più protetta e subisce pochi stress, salvo visite sgradite. Le porte da esterno, invece, sono costantemente esposte e sottoposte agli agenti atmosferici. Di conseguenza, devono avere una serie di caratteristiche in più rispetto alle altre. Quali sono le ultime tendenze in tal senso?

 

  • Classe di sicurezza più alta. Se per un appartamento può andare bene una classe 3, per una porta blindata che dà sulla strada consigliamo una classe 4.
  • Resistenza agli agenti atmosferici. Sul lungo periodo, un rivestimento tradizionale esposto al sole e alle intemperie si potrebbe deteriorare. Ecco perché i portoncini blindati da esterno dovrebbero sempre avere rivestimenti ad hoc.
  • Isolamento termoacustico. Un buon isolamento è sempre importante e i serramenti ne sono la chiave. Eppure si pensa quasi sempre alle finestre, quasi mai alle porte da esterno: grosso errore. Una porta blindata con un’alta trasmittanza termica vanifica parte del lavoro fatto dagli infissi, specie se dà direttamente sull’esterno.

 

 

 

Quali sono le ultime tendenze per le porte d’ingresso blindate?

 

Abbiamo visto le ultime tendenze sul fronte della funzionalità. Non resta che soffermarci sull’estetica delle porte d’ingresso blindate. Se ti appoggi a una realtà di comprovata serietà come Bertolotto Porte, puoi scegliere tra un ampio ventaglio di soluzioni, sia classiche sia moderne.

 

I portoncini blindati da esterno hanno un grosso problema estetico: devono sposarsi sia l’esterno della casa sia con gli interni. Per risolvere il problema, Bertolotto propone porte con un doppio stile. Da una parte c’è il lato che dà all’esterno, realizzato con un colore e uno stile in linea con la facciata. Dall’altra c’è il lato interno, cui vengono montati pannelli provenienti da una collezione a scelta.

 

Il trucco dello stile “doppio” ti permette di inserire porte d’ingresso blindate di design anche in contesti classici, quanto meno in all’esterno. Inoltre, risolve il problema dell’isolamento termico delle porte da esterno. Proprio come negli infissi in legno alluminio, infatti, il lato esterno è concepito per essere resistente e quello interno per essere isolante. In questo modo:

 

  • non si creano ponti termici;
  • si salvaguarda l’estetica;
  • si salvaguarda la sicurezza.

 

 

 

I migliori modelli Bertolotto Porte

 

Quando si parla di porte per interni e porte blindate, noi di COS.FER. ci appoggiamo a Bertolotto Porte. In questo modo riusciamo a darti il massimo della sicurezza e del design. I creativi dell’azienda sono infatti sempre al lavoro per creare soluzioni sempre più belle e creative, che reinventino il concetto di porta.

 

Per guidarti nella scelta, ti proponiamo una lista delle porte blindate esterne più particolari. Fermo restando che tutti i modelli qui elencati presentano le caratteristiche viste sopra.

 

 

  • TitanoCS-Materik. Si tratta di un modello proveniente dalla linea di porte Titano, con doppia lamiera e classe 4. In questo caso, il rivestimento interno è preso dalla linea Materik, disponibile anche per le porte interne. Le finiture riproducono il colore e le venature del legno, dando all’insieme un aspetto naturale quanto elegante.

 

Porta blindata Titano con rivestimento esterno in PVC modello A12 colore noce

 

 

  • FortezzaCS-Ordos. Porta blindata monolamiera di classe 4, proveniente dalla linea di porte Fortezza di Bertolotto Porte. Questo modello è dotato di un rivestimento Casa Zen Ordos, che riproduce le linee di un giardino zen grazie a una suggestiva decorazione in rilievo.

 

Porta blindata Fortezza a doppio battente con rivestimento esterno in PVC D22 , colore noce scuro

 

 

  • SecurCS-Ulivo. Le porte della linea Secur sono una classe 3, adatte quindi alle case indipendenti non troppo isolate. Il rivestimento Ulivo proviene dalla linea Natura e si caratterizza per il disegno stilizzato inciso nel legno.

 

Porta blindata Secur con rivestimento PMDF PSF 09 pantografato su legno, colore tanganica

 

 

COS.FER., rivenditori di porte Bertolotto a Milano

 

Se stai cercando un portoncino blindato da esterno nuovo, Bertolotto porte è il marchio migliore che tu possa scegliere. Ti dà infatti tutto quello che ti serve, sia per il design sia per la sicurezza. Venendoci a trovare presso il nostro showroom di Vimodrone (MI) potrai toccare con mano quanto detto. Troverai infatti tutti i modelli citati e molto altro.

 

Per saperne di più, visita il nostro sito e contatta COS.FER.