Porte e finestre giuste per l’arredo minimalista 2019

dell’arredo minimalista

Il 2018 è stato l’anno dei colori pastello e dell’industrial-vintage. Le case si sono popolate di elementi in oro e atmosfere tropicali, le carte da parati sono tornate alla ribalta. Con il nuovo anno, invece, pare che si cambierà almeno in parte rotta. Il 2019 sarà l’anno dell’arredo minimalista, delle linee semplici e pulite, del grigio in tutte le sue sfumature.

 

Se stai ristrutturando casa e stai cercando porte e infissi nuovi, un’occhiata alle nuove tendenze potrebbe esserti di ispirazione. Prendi gli spunti che meglio si adattano alla tua personalità e reinventali, appoggiandoti sempre alla qualità delle porte e dei serramenti migliori di COS.FER.

 

 

Caratteristiche dell’arredo minimalista 2019

 

Qualche accenno minimal l’abbiamo già visto nel 2018, anche se ammorbidito dall’oro e dai colori pastello. L’arredo minimalista 2019 punta invece sulle forme squadrate e i motivi geometrici, che creano ambienti essenziali eppure accoglienti. Niente orpelli inutili nelle stanze: solo i mobili che servono, come divani e tavoli. Gli armadi si nascondono dietro a pratici pannelli, lasciando che l’occhio viaggi sulle pareti libere e sui pochi arredi presenti.

 

Lo stile minimal lascia poco spazio ai mobili inutili o molto ingombranti, ma esalta quelli essenziali per vivere la stanza. I divani sono morbidi e comodi, per rilassarti la sera dopo il lavoro davanti alla televisione. Le poltroncine aggiungono un tocco di colore con i loro grandi cuscini colorati. I tappeti riscaldano la zona living senza risultare ingombranti.

 

Tutto mira a creare un’elegante semplicità, che ricorda quasi le stanze giapponesi. Non fosse per i rimasugli delle tendenze tropical 2018, si potrebbe parlare addirittura di ambienti zen. I colori di moda per l’arredo minimal 2019 sono però troppo vivaci per lo zen: giallo limone, blu elettrico, rosso intenso e verde scuro faranno da padrone. Si accosteranno al bianco e al nero, per alleggerire le atmosfere e aggiungere vivacità.

 

 

I serramenti migliori per uno stile minimal

 

I serramenti migliori per uno stile minimal? Serramenti di alta qualità, in PVC o in legno alluminio. Due soluzioni diverse, che si sposano a modo loro con le linee pulite del resto dell’arredo.

 

L’elegante semplicità delle finestre scorrevoli in PVC

 

Le finestre scorrevoli in PVC sono famose per la loro versatilità. Puoi scegliere tra una vasta gamma di finiture, che ti consentono di abbinarle a tutti gli stili che vuoi. Inoltre sono disponibili in decine di colori, opachi e lucidi.

 

Nel caso dello stile minimal, finestre e porta finestra in PVC devono essere tinta unita e lisce. In questo caso non ti servono finiture per creare l’effetto finto legno o carta di riso. Ti basta scegliere tra uno dei tanti colori che si sposi con il resto dell’arredo. Se ti senti coraggioso, potresti optare per un giallo limone o un rosso intenso. Meglio però puntare su finestre scorrevoli in PVC nere, adatte a un eventuale cambio di arredo.

 

La naturalezza zen delle finestre in legno alluminio

 

Se vuoi declinare l’arredo minimalista in senso più zen, elimina i cuscini gialli e preferisci il bianco e il nero. I mobili devono essere in legno o in altri materiali naturali, così come le finiture della stanza. Di conseguenza, le finestre scorrevoli in PVC non vanno bene, per quanto pratiche.

Se volessi una stanza 100% bio, dovresti scegliere finestre solo in legno. Una scelta lodevole ma poco pratica, data la mole di manutenzione che richiedono. Le finestre in legno alluminio sono un ottimo compromesso, dato che la struttura è quasi solo in legno. Lo strato di alluminio esterno è sottile e invisibile da dentro, quel tanto che basta per aggiungere robustezza all’insieme.

 

 

Porte da interni moderne e minimal chic

 

Le porte da interni moderne più minimal chic sono le porte filo muro. COS.FER. ti offre però molte altre alternative, tutte eleganti e di alta qualità.

 

Porte di vetro per interni

 

Le porte di vetro per interni sono una soluzione semplice quanto piacevole. Sono ideali per le stanze piccole e con poche finestre, per rubare luce dagli ambienti adiacenti. Puoi scegliere tra modelli quasi solo in vetro, lavorati per mantenere una certa robustezza, e modelli in legno e vetro. Tutto dipende dal tipo di stanza e di arredamento.

 

In genere troviamo le finiture in legno nelle classiche porte di vetro per interni da cucina. Quelle solo in vetro vanno bene invece per dividere ambienti che non richiedono una grande privacy.

 

Porte interne a scomparsa

 

Le porte interne a scomparsa sono l’altro grande classico dell’arredamento minimalista. Vanno bene per tutti gli ambienti e sono disponibili in una vasta gamma di dimensioni e colori. Quelle classiche si usano soprattutto per il bagno o la cucina. Ci sono però anche porte da interni moderne a tutta altezza, che sembrano delle vere e proprie pareti semoventi.

 

La soluzione che ti fa risparmiare più spazio sono le porte interne a scomparsa nel muro. Se però non vuoi fare grandi lavori in muratura, ci sono anche quelle con carrello esterno. Sono eleganti quanto le porte scorrevoli classiche, ma occupano più spazio. Infatti devi lasciare libera la porzione di muro occupata dalle ante aperte.

 

 

COS.FER., porte e serramenti in PVC a Milano

 

COS.FER. ti propone tutto il necessario per le tue stanze minimal: porte da interni bianche o nere o trasparenti; finestre scorrevoli in PVC; i migliori infissi in legno alluminio presenti sul mercato. Scegli il tuo stile e noi ti sapremo dare tutto quello che ti serve per trasformare la tua idea in realtà.

 

Per scegliere le porte e i serramenti migliori, visita lo showroom COS.FER. di Vimodrone (MI) e contattaci per ulteriori informazioni.