Porte per interni moderne salvaspazio per una casa più “grande”

Porte per interni moderne salvaspazio per una casa più “grande”

 

Sei in pizzeria e hai bisogno di usare il bagno; peccato che sia minuscolo. Una volta entrato, non c’è quasi più spazio per far scorrere l’anta della porta. Per riuscire nell’impresa devi contorcerti e trattenere la pancia, in modo da guadagnare centimetri preziosi. Una fatica, insomma.

 

Chiunque frequenti bar e pizzerie si è trovato nella situazione di cui sopra almeno una volta. Negli ultimi anni, però, problemi del genere si sono moltiplicati anche nelle case private. I mini appartamenti sono sempre di più e, per quanto comodi sotto tanti aspetti, richiedono soluzioni diverse da quelle tradizionali.

 

Ecco perché si stanno diffondendo le porte salvaspazio, ovvero porte per interni moderne concepite per gli spazi molto piccoli.

 

 

Quando le porte salvaspazio fanno la differenza

 

 

Il bagno in pizzeria minuscolo è un esempio estremo, ma non troppo lontano dalla realtà. Le porte a battente tradizionali sono le più diffuse, poiché sono molto semplici da installare. Purtroppo, durante il montaggio devi sempre calcolare qualche centimetro per consentire il movimento dell’anta. Centimetri che fanno la differenza, se l’ambiente è piccolo.

 

I monolocali sono gli ambienti che traggono più beneficio dalle porte salvaspazio. Quando devi ristrutturare e arredare 20 mq calpestabili, perfino i 20 cm di ingombro del battente possono fare comodo. Ci sono però altre situazioni – meno estreme – nelle quali potresti usare porte del genere.

 

  • Bagni di servizio, di solito molto più piccoli rispetto a quelli principali.
  • Stanze lavanderia e sgabuzzini, ricavate da nicchie nel muro e troppo piccole per le porte tradizionali.
  • Cucine lunghe e strette, nelle quali i mobili occupano entrambe le pareti. Una porta a battente tradizionale rischia di sbatterci contro in continuazione.
  • Camerette e uffici da casa, specie se ricavati dividendo una stanza in due.

 

Sono tutte situazioni che potrebbero esserti familiari, nelle quali delle porte salvaspazio ti tornerebbero comode.

 

 

Porte per interni moderne e salvaspazio

 

 

Realtà come Bertolotto Porte propongono un’infinità di porte per interni salvaspazio. Tutto sta nel tipo di apertura: cambiando il movimento dell’anta, cambia anche lo spazio totale impegnato dalla porta. A partire da questa idea, si possono ottenere porte con meccanismi diversi, con i loro pro e contro.

 

 

Porte scorrevoli a soffietto

 

Le porte scorrevoli a soffietto sono costituite da tante aste verticali che scorrono su un binario; quando apri la porta, le aste si piegano a zig zag e si raggruppano contro lo stipite. Nell’immaginario comune, sono porte sottili e fragili realizzate in PVC, destinate a durare pochi anni. Oggi non è più così.

 

Le porte a soffietto economiche sono sempre fragili e realizzate con materiali di scarsa qualità. Puoi però scegliere anche modelli in legno, più robusti di quelli in PVC. In ogni caso, rimangono alcuni problemi di privacy: le porte scorrevoli a soffietto comportano uno scarso isolamento acustico e termico. Vanno quindi bene per la cucina o per lo sgabuzzino, ma non per il bagno e le camere da letto.

 

 

Porte interne a scomparsa

 

Nelle porte interne a scomparsa, l’anta scorre su due binari e sparisce nel muro. In termini di spazio, sono la soluzione più comoda tra quelle esposte qui. Una volta che la porta è aperta, infatti, è come se non ci fosse. Ciononostante, può riservare qualche difficoltà in fase di installazione.

 

Per montare una porta del genere, devi avere un buco nella parete nel quale far infilare la porta. Se la parete è già predisposta, non c’è nessun problema. Se non è così, devi accertarti che non passino cavi elettrici o tubi nella parete, dopodiché procedere con i lavori in muratura. Questo comporta inevitabilmente un aumento dei costi.

 

In alternativa alle porte interne a scomparsa, puoi scegliere le porte scorrevoli esterne. Il principio è lo stesso, ma i binari sono montati sul lato esterno della parete. Richiedono meno lavori, ma devi assicurarti di avere la parete sempre libera.

 

 

Porte a libro per interni

 

Le porte a libro per interni sono un incrocio tra le porte a battente e le porte scorrevoli a soffietto. Invece di avere una decina di ante verticali, ne hanno solo due o tre. Quando apri la porta, le ante si piegano su di loro e così facendo occupano meno spazio. Sono quindi più ingombranti rispetto alle porte a soffietto, ma meno rispetto a quelle a battente.

 

Le porte interne a libro non sono la soluzione più salvaspazio tra quelle presentate. Ciononostante, hanno pregi che le rendono ideali per camere da letto e mini uffici.

 

  • Isolamento acustico e termico quasi identico a quello delle porte a battente.
  • Montaggio facile, che non richiede opere murarie particolari né l’installazione di binari.
  • Varietà: Bertolotto Porte ti propone porte a libro in legno, con inserti in vetro, con due o tre ante.

 

 

Porte per interni rototraslanti

 

Tra quelle presentate, sono forse per le porte per interni moderne meno conosciute, almeno nell’ambito domestico. Le porte rototraslanti sono in tutto e per tutto identiche a quelle a battente. Cambia solo il meccanismo di apertura, che permette alla porta di traslare e ruotare allo stesso tempo. Quando le apri, l’anta scorre lateralmente e quindi occupa metà spazio.

 

Le porte rototraslanti sono comode soprattutto se hai bisogno di una sola porta salvaspazio. Puoi installare porte a battente nelle altre stanze, mantenendo però una certa uniformità estetica in tutta la casa. Questo non sarebbe del tutto possibile con le porte interne a libro, ad esempio, che sono palesemente diverse da quelle a battente tradizionali.

 

 

Scegli COS.FER. e la qualità di Bertolotto Porte

 

 

Nello showroom di Vimodrone (MI) di COS.FER. trovi tutte queste porte per interni moderne e molte altre. Vieni a trovarci e scopri tutti gli ultimi modelli realizzati da Bertolotto Porte, uno dei massimi produttori di porte nel nostro Paese.

 

Per saperne di più, visita il sito e contattaci.