Sostituzione degli infissi e incentivi 2020: la guida completa

Sostituzione degli infissi e incentivi 2020 la guida completa

Sostituire infissi ormai obsoleti e usurati è la miglior scelta per l’anno 2020, grazie anche agli incentivi statali che consentono di godere di un’agevolazione fiscale su tutti gli interventi effettuati per la riqualificazione energetica.

 

La sostituzione degli infissi non deve essere considerata come un investimento oneroso, ma come un investimento in vista di un ritorno della spesa iniziale, soprattutto per il grande risparmio economico derivante dalla scelta di infissi e serramenti realizzati appositamente per ridurre le emissioni di CO2 e il consumo energetico.

 

Prima di procedere con la ristrutturazione della tua casa e sostituire gli infissi, quindi, è bene che tu abbia tutte le informazioni necessarie in materia di Ecobonus 2020 e detrazioni fiscali per infissi 2020, soprattutto per conoscere il reale costo per la sostituzione degli infissi e la procedura corretta per poter usufruire dei bonus.

 

 

Sommario:

 

Sostituzione degli infissi e incentivi 2020: la guida completa

 

Sostituzione infissi: bonus ristrutturazione o Ecobonus 2020?

 

Ecobonus 2020: infissi in PVC o alluminio?

 

Bonus infissi 2020: quali spese vi rientrano?

 

Incentivi per sostituzione infissi: condizioni per ottenere l’Ecobonus 2020

 

Risparmio sostituzione infissi: come comportarsi al riguardo

 

Requisiti e procedura per usufruire del bonus infissi 2020

 

COS.FER., sostituzione infissi e posa in opera certificata dei serramenti

 

 

 

Sostituzione infissi: bonus ristrutturazione o Ecobonus 2020?

 

 

Per chiunque decida di sostituire gli infissi della propria casa, le detrazioni fiscali per ristrutturazioni 2020 previste sia dal bonus ristrutturazione che dall’Ecobonus 2020, danno diritto al 50% di risparmio sulla dichiarazione dei redditi.

 

Soggetti privati e professionisti, però, dovranno comportarsi in modo diverso. Infatti, mentre le partite IVA potranno sostituire gli infissi dei locali commerciali e degli studi professionali esclusivamente accedendo all’Ecobonus 2020, i cittadini privati potranno accedere ad entrambi.

 

Nel caso dei professionisti, l’obiettivo dell’Ecobonus è quello di migliorare l’efficienza energetica dei locali, quindi è bene assicurarsi di installare serramenti (finestre, persiane o avvolgibili) in grado di assicurare il risparmio energetico e ridurre le emissioni di CO2.

 

Qualsiasi sia il tuo caso, è fondamentale che venga eseguita una posa in opera certificata dei serramenti e che si segua correttamente tutta la procedura per l’ottenimento delle detrazioni.

 

Incentivi per sostituzione infissi come ottenere l’Ecobonus

 

 

Ecobonus 2020: infissi in PVC o alluminio?

 

 

I materiali maggiormente impiegati per la realizzazione di infissi e serramenti resistenti e duraturi nel tempo sono il PVC e l’alluminio. Tuttavia, vi è anche la possibilità di optare per sistemi misti capaci di aumentare le prestazioni in termini di risparmio energetico.

 

Ad ogni modo, viste le molte caratteristiche degli infissi in PVC, questo materiale risulta essere il più richiesto e apprezzato dai consumatori.

 

Grazie all’Ecobonus previsto per il 2020 – del 50% – si può recuperare metà della spesa sostenuta per la sostituzione di questi elementi.

 

COS.FER. è un’azienda che dispone di infissi e serramenti realizzati con i migliori materiali, di finestre dal design moderno che assicurano assicurare il massimo del risparmio energetico e la piena sostenibilità anche in termini economici.

 

Che siano infissi in PVC o in alluminio, o ancora quelli misti, i clienti possono scegliere in base alle loro necessità, anche perché il costo per la sostituzione degli infissi con COS.FER. è contenuto, nonostante l’alta qualità dei materiali, dei prodotti e del servizio offerto.

 

 

Bonus infissi 2020: quali spese vi rientrano?

 

 

Come già premesso, per poter accedere al bonus infissi 2020 è fondamentale eseguire interventi che assicurino un miglioramento dell’isolamento termico all’interno dell’edificio e, quindi, un abbassamento delle emissioni di anidride carbonica e dispersione del calore.

 

Ma quali spese rientrano nel bonus infissi 2020 e cosa è necessario sostituire per ottenere le detrazioni fiscali per infissi 2020?

 

A rientrare nel bonus ristrutturazioni e nell’Ecobonus 2020 sono interventi di:

 

  • rafforzamento finestre e porte finestre (come l’installazione delle grate);
  • installazione e sostituzione di persiane, oscuranti, avvolgibili e accessori;
  • sostituzione e installazione di porte d’ingresso, serrature, lucchetti o spioncini;
  • sostituzione di saracinesche e tapparelle metalliche;
  • installazione di vetri con caratteristiche termiche adeguate o vetri antisfondamento;
  • installazione di sistemi di rilevazione per l’apertura, l’effrazione e telecamere di videosorveglianza.

 

 

Incentivi per sostituzione infissi: condizioni per ottenere l’Ecobonus 2020

 

 

Grazie alla proroga del bonus infissi 2020, previa conferma dei bonus casa 2020 dalla nuova Legge di Bilancio 2020, sarà possibile usufruire delle detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica fino al 31 dicembre 2020.

 

La percentuale di detrazione IRPEF, rispetto allo scorso anno, è passata dal 65 al 50% per le spese sostenute per l’acquisto e la sostituzione delle finestre. Questo vale anche per la sostituzione di infissi e serramenti, tuttavia per ottenere l’Ecobonus 2020 è bene attenersi a determinate condizioni.

 

  • Ogni intervento di sostituzione, rafforzamento o installazione deve riguardare edifici esistenti o in corso di costruzione;
  • l’intervento deve essere volto a migliorare l’efficienza energetica dell’abitazione;
  • i nuovi infissi devono assicurare un valore di trasmittanza termica inferiore o uguale al valore di trasmittanza limite riportato in tabella 2 del D.M., ossia certificati con precisi valori di isolamento termico;
  • gli infissi devono essere installati in aree riscaldate dell’abitazione.

 

Inoltre, per ottenere le detrazioni fiscali ristrutturazioni 2020, l’immobile deve soddisfare alcuni parametri specifici, come ad esempio essere:

 

  • già accatastato o in fase di accatastamento;
  • essere dotato di un impianto di riscaldamento;
  • in regola con il pagamento di tributi.

 

 

●      Aspetti e vantaggi legati all’Ecobonus 2020

 

La detrazione fiscale, come abbiamo già visto, è prevista anche per portoni d’ingresso, finestre a vetro, profili isolanti, infissi in PVC o in alluminio e accessori come tapparelle incorporate nei serramenti, persiane, cassonetti e tutto ciò che consente di proteggere adeguatamente l’interno dell’edificio e che, di conseguenza, permette una fuoriuscita limitata delle fonti di calore.

 

Una volta terminati i lavori di sostituzione, per ottenere l’Ecobonus 2020 si hanno a disposizione 90 giorni (dal termine dell’installazione degli infissi) durante i quali provvedere ad inviare all’Agenzia Enea la documentazione che certifichi la conformità dell’intervento di riqualificazione, con tanto di attestato e scheda informativa dei lavori effettuati.

 

Al di là della possibilità di usufruire delle agevolazioni, è opportuno sottolineare che la sostituzione degli infissi vecchi con quelli nuovi e più efficienti consente una riduzione del consumo energetico che si traduce in una bolletta più economica e nell’aumento del comfort all’interno dell’abitazione.

 

Un importante aspetto da non sottovalutare per poter accedere al bonus finestre con l’Ecobonus è che questo non copre l’installazione di nuovi infissi, ma esclusivamente la loro sostituzione.

 

 

Risparmio sostituzione infissi: come comportarsi al riguardo

 

Risparmio sostituzione infissi

 

Per capire quando è il momento di cambiare gli infissi della propria abitazione basta porre attenzione a particolari indizi determinanti:

 

  • Sicurezza: gli infissi devono essere in ottime condizioni per garantire assoluta sicurezza all’interno propria abitazione contro possibili effrazioni e atti illeciti. Le finestre, lo ricordiamo, si usurano con il passare del tempo, sia a causa degli agenti atmosferici che per il loro costante utilizzo quotidiano.
  • Risparmio energetico: un aspetto fondamentale, sia per privati che per aziende, è proprio quello del consumo di energia. Disporre di sistemi e meccanismi realizzati appositamente per ottenere un risparmio energetico significa, non solo sostenere di più l’ambiente, ma anche avere una resa ottimale nella riduzione dei consumi e, quindi, della bolletta.
  • Valore dell’immobile: la sostituzione degli infissi vecchi con quelli certificati per la riqualificazione energetica consente, in caso di vendita, di incrementare notevolmente il valore dell’immobile stesso. Un vero e proprio investimento per il futuro.

 

Sostituire gli infissi comporta, quindi, un notevole risparmio soprattutto se si pone attenzione alla scelta del materiale. A questo proposito, quali scegliere: gli infissi in PVC o in alluminio?

 

 

●      Vantaggi e caratteristiche degli infissi in PVC

 

Gli infissi in PVC, i cui costi risultano inferiori rispetto a quelli della maggior parte degli altri materiali, sono ideali per ottenere un maggior guadagno sia in termini economici che di comfort ambientale.

 

Le caratteristiche degli infissi in PVC comportano molteplici vantaggi grazie alla natura stessa del materiale. In particolare:

 

  • gli infissi in PVC garantiscono un ottimo isolamento termo-acustico, che permette una totale riduzione della fuoriuscita del calore e una vera e propria barriera per l’ingresso e l’uscita dei rumori;
  • la leggerezza del PVC consente, inoltre, una facile installazione e poca manutenzione, anche nel lungo periodo;
  • il PVC assicura una buona resistenza agli agenti atmosferici, oltre ad avere la peculiarità di essere un materiale ignifugo e a proteggere da combustione;
  • questi infissi si differenziano per longevità perché, rispetto ad altri materiali, sono in grado di durare più a lungo nel tempo;
  • gli infissi in PVC sono riciclabili.

 

Tra i serramenti in PVC proposti da COS.FER., troverai la soluzione su misura per la tua casa. La maggior parte dei nostri infissi in PVC sono dotati di un sistema a 6 camere d’aria, un importante fattore che assicura il massimo dell’isolamento termico e acustico all’interno dell’abitazione e che ti consentirà di usufruire delle detrazioni fiscali ristrutturazioni 2020 e di ridurre drasticamente il consumo energetico.

 

 

●      Vantaggi e caratteristiche degli infissi in legno-alluminio

 

Tuttavia, nel vasto mercato dei materiali per infissi, le aziende edilizie dispongono anche di sistemi misti (dati dall’unione di più materiali) capaci di aumentare le prestazioni di resistenza e di isolamento termico e acustico.

 

Tra questi, vi sono le finestre in legno e alluminio che, ad oggi, rappresentano la soluzione migliore in termini di durata, sicurezza ed efficienza energetica. Possiamo senza dubbio annoverarle tra i serramenti più pregiati, in grado di unire alla resistenza, all’eleganza e al fascino del legno la durevolezza e la robustezza dell’alluminio.

 

Si tratta di finestre dal design moderno, dotate di una particolare struttura che unisce le proprietà dell’uno e dell’altro materiale per garantire il massimo dell’isolamento termico e dell’efficienza energetica.

 

COS.FER., specializzata nella vendita di serramenti a Milano e provincia, può aiutarti a scegliere la soluzione migliore per usufruire delle detrazioni fiscali per infissi 2020. Le finestre in legno-alluminio di COS.FER. sono costituite da una struttura interna realizzata in metallo, per garantire il massimo delle performance a livello tecnico.

 

Puoi scegliere tra una gamma di tonalità ed essenze del legno, per conferire al tuo ambiente un aspetto elegante e naturale. Inoltre, si tratta di infissi che non richiedono alcun tipo di intervento manutentivo.

 

 

Requisiti e procedura per usufruire del bonus infissi 2020

 

 

Dopo aver scelto il materiale adeguato in base alle proprie esigenze, per risparmiare ulteriormente grazie al bonus infissi 2020 è opportuno seguire alcune indicazioni:

 

  • prima di procedere alla sostituzione degli infissi è fondamentale aver controllato le diverse procedure e assicurarsi di avere permessi per poter effettuare l’operazione in totale sicurezza;
  • disporre di tutti i documenti necessari per ottenere l’Ecobonus 2020;
  • importante è la scelta del vetro per gli infissi: generalmente si opta per doppi o tripli vetri poiché maggiormente efficienti per mantenere l’isolamento;
  • scegliere finestre dotate di sistemi di micro-aerazione, che consentano uno scambio d’aria con l’esterno ed evitino, quindi, la formazione di muffe;
  • in ultimo, ma di grande rilevanza, affidarsi ad esperti per farsi consigliare la soluzione più giusta e per l’installazione e la sostituzione di serramenti e infissi. Soltanto i professionisti sono in grado di realizzare una posa in opera certificata dei serramenti e a regola d’arte.

 

 

●      Come procedere per ottenere il bonus infissi 2020?

 

Cosa fare, quindi, per ottenere le detrazioni fiscali previste dall’Ecobonus 2020 e dal bonus ristrutturazione?

 

  • Innanzitutto, se prevista, è necessario inviare la comunicazione dell’Inizio dei Lavori all’ASL, con raccomandata A.R.

 

  • Ricorda che, oltre a conservare tutta la documentazione relativa ai lavori (ricevute IMU, concessioni e autorizzazioni, delibere condominiali, fatture e ricevute) è fondamentale effettuare ogni pagamento a mezzo bonifico parlante o bonifico bancario online. Questo serve proprio ad attestare che i pagamenti sono avvenuti per gli interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica, o per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

 

  • Entro 90 giorni dalla fine dei lavori, è necessario inviarne comunicazione all’ENEA.

 

  • Per quanto riguarda le detrazioni fiscali per ristrutturazioni 2020, per ottenerle dovrai indicare in dichiarazione dei redditi dati catastali dell’immobile ed estremi dell’atto di acquisto (se l’immobile è di proprietà).

 

  • Inoltre, non dimenticare di farti rilasciare dai tecnici che hanno eseguito i lavori di ristrutturazione, sostituzione e installazione degli infissi una dichiarazione relativa al valore di trasmittanza delle nuove finestre. Questo è importante per attestare che i valori di trasmittanza termica siano più bassi a seguito dell’intervento.

 

 

COS.FER., sostituzione infissi e posa in opera certificata dei serramenti

 

sostituzione infissi e posa in opera

 

L’azienda COS.FER. di Cologno Monzese, in provincia di Milano, da anni si occupa della realizzazione, sostituzione e manutenzione di tutto ciò che riguarda infissi e serramenti.

 

Visitando il nostro showroom a Vimodrone avrai la possibilità di scegliere e toccare con mano i nostri infissi in PVC dai costi vantaggiosi, così come gli infissi in alluminio o i sistemi misti proposti, ad esempio  finestre in legno-alluminio o finestre in alluminio-legno. Ognuno di questi presenta caratteristiche ottimali per quanto riguarda il risparmio energetico e l’estetica, inoltre è possibile realizzare infissi e serramenti su misura per acquistare finestre dal design moderno, perfette per la tua casa.

 

COS.FER. offre anche un servizio di posa in opera certificata dei serramenti, dando vita a inferriate, cancelli, zanzariere e persiane in alluminio all’avanguardia e di alta qualità, confermandosi così sul mercato in modo competitivo.

Non temere il costo per la sostituzione degli infissi poiché noi di COS.FER. offriamo ai nostri clienti prodotti di qualità a prezzi vantaggiosi.

 

Contattaci se desideri migliorare il comfort della tua abitazione e ridurre di conseguenza le spese energetiche. Puoi richiedere un preventivo gratuito direttamente compilando il nostro form, in base alle tue esigenze ti mostreremo i prodotti migliori.